Ravage

Ravage recensione film di Teddy Grennan con Annabelle Dexter-Jones [Anteprima]

Il rape and revenge Ravage di Teddy Grennan con Annabelle Dexter-Jones e Bruce Dern in uscita home video dal 14 aprile 2021: la recensione

Ravage recensione film di Teddy Grennan con Annabelle Dexter-Jones, Bruce Dern, Eric Nelsen e Robert Longstreet e Ross Partridge

Una figura di una donna in controluce cammina lentamente con la sua arma a tracolla, sotto il sole morente tra i sentieri della immaginaria Watchatoomy Valley.
La storia entra nel vivo dell’azione e gli eventi iniziano velocemente a svolgersi, il tutto sotto il crepuscolo che scorre così dolcemente che anche una “decapitazione” può essere percepita meno cruenta di ciò che rappresenta. Questo è il biglietto da visita di Ravage, noto anche come Swing Low, un viaggio spaventoso da intraprendere.

Harper (Annabelle Dexter-Jones) è una fotografa paesaggistica e naturalistica, vive nei boschi, pesca il proprio cibo, è molto intelligente e piena di risorse. Durante una esplorazione nei boschi è testimone di un evento disumano: uno spietato gruppo di amici frusta un uomo a morte.

Robert Longstreet e Annabelle Dexter-Jones
Robert Longstreet e Annabelle Dexter-Jones (Credits: Blue Swan Entertainment)

Bruce Dern
Bruce Dern (Credits: Blue Swan Entertainment)

La ragazza, pur inorridita, riesce a scattare alcune foto dell’atrocità da tenere come prova, sapendo che nessuno le crederà. Gli uomini però la raggiungono ed iniziano a torturarla per punirla della sua curiosità.

Grazie alle sue abilità di sopravvivenza nei luoghi selvaggi Harper riesce a scappare, ma decide di tornare per vendicarsi di ciascun componente della banda.

Il film mostra Harper in ospedale avvolta nelle bende, dopo essere stata brutalizzata. Lei inizia a raccontare la sua strampalata storia ad un poliziotto scettico. La scena mette in luce l’importanza della prospettiva di Harper attraverso le strisce di garza sul suo volto celato. Con il viso nascosto, inizia a raccontare l’accaduto e la sua voce scaturisce al tempo stesso misteriosa e autorevole.

Ravage recensione film di Teddy Grennan con Annabelle Dexter-Jones
Annabelle Dexter-Jones (Credits: Blue Swan Entertainment)

Ravage recensione film di Teddy Grennan con Annabelle Dexter-Jones
Bruce Dern (Credits: Blue Swan Entertainment)

Chiunque abbia familiarità con i film sulla vendetta – rape and revengesa che la formula per questo sottogenere può essere particolarmente complicata. Un genere che si rinnova in continuazione ma i cui sviluppi possono essere complessi se non gestiti correttamente. Lo stupro si verifica, ma non si vede mai. È accennato e raccontato, ma non è il catalizzatore di tutto ciò che avviene successivamente.

Il regista Teddy Grennan, fortunatamente, evita i cliché più scontati. La sua storia non gira intorno al gruppo di pazzi ma intorno alla donna. Harper è piena di coraggio e ciò a la rende empatica con lo spettatore.

La sua ingegnosità nel piazzare le trappole per gli uomini che le danno la caccia risulta realistica. Bruce Dern – con il suo cameo – cerca di spiegare la logica malata delle loro azioni, nella convinzione di fare la cosa giusta per difendere la terra in cui sono cresciuti.

Ravage, penalizzato dalla pandemia, è un horror interessante; ricorda film sulla vendetta come I Spit on Your Grave o L’ultima casa a sinistra e sicuramente diventerà un film cult sulla sopravvivenza.

Sintesi

Ravage di Teddy Grennan è un horror carico di tensione e abbastanza realistico. Un film sulla forza e sulla sopravvivenza di una donna che non aspetta di essere salvata ma agisce di proprio conto. Un personaggio coriaceo e resiliente.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli