Nowhere Special

Nowhere Special recensione film di Uberto Pasolini [Venezia 77]

Nowhere Special recensione film di Uberto Pasolini con James Norton, Daniel Lamont, Eileen O’Higgins, Bernadette Brown, Chris Corrigan e Valene Kane

È sembrato strano a molti che Nowhere Special non fosse in concorso alla 77° edizione della Mostra d’Arte Internazionale del Cinema di Venezia, eppure è così. Non solo per il film, ma anche per l’interpretazione toccante di James Norton nei panni di un padre malato terminale che deve essere forte per se stesso e per il figlio piccolo di appena quattro anni.

MadMass.it consiglia by Amazon

Nowhere Special è un dramma tenero e commovente che racconta la storia di John, un lavavetri che sa di avere poco tempo da passare con il figlio Michael a causa di una brutta malattia. Vivono da soli dopo che la madre se ne è andata perché non si sentiva all’altezza del ruolo di madre. Consapevole della sua tragica condizione di salute, John decide di incontrare e valutare una famiglia alternativa per il figlio, che potrà accoglierlo e crescerlo quando lui non ci sarà più. Già sulla carta si può immaginare il tono del film, anche se il regista Uberto Pasolini non lascia spazio a pietismi o momenti sdolcinati. Racconta il dolore e l’amore con discrezione e delicatezza, anche grazie alle magnifiche interpretazioni di Norton e il piccolo Daniel Lamont.

James Norton e Daniel Lamont
James Norton e Daniel Lamont

Uberto Pasolini con James Norton e Daniel Lamont
Uberto Pasolini con James Norton e Daniel Lamont

Il cuore pulsante di Nowhere Special è sicuramente il rapporto padre-figlio nell’Irlanda del Nord che tocca alcuni concetti semplici e fondamentali come la vita e la morte. Con l’aiuto dei servizi sociali John incontra potenziali genitori per il suo piccolo Michael e Pasolini utilizza le varie interviste come un modo per comprendere di più il protagonista. Anche lui ha una storia familiare difficile e vuole un futuro diverso per il figlio, un futuro stabile e soprattutto pieno di amore e sostegno. Oltre alla grande forza di John, questo film analizza anche l’idea di un bravo genitore. È davvero necessario avere un buon conto in banca, avere una casa con il giardino o essere una coppia tradizionale per crescere un bambino nel modo giusto? O è importante solo l’amore e l’umiltà?

Nowhere Special si concentra sulla figura del genitore anche attraverso gli occhi di Michael che è sempre presente agli incontri con il padre e il pubblico vive con lui i sentimenti di distacco, complicità e approvazione nel corso del film. Pasolini riesce ad emozionare con naturalezza e compostezza, attraverso una sceneggiatura lineare e asciutta che permette allo spettatore di vivere una storia in cui il cuore è centrale.

Nowhere Special recensione film di Uberto Pasolini
James Norton e Daniel Lamont

Sintesi

Dramma padre-figlio tenero e commovente che non lascia spazio a pietismi o momenti sdolcinati, con Nowhere Special Uberto Pasolini riesce ad emozionare con naturalezza e compostezza, attraverso una sceneggiatura lineare e asciutta che permette allo spettatore di vivere una storia in cui il cuore è centrale.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli