Mosquito State

Mosquito State recensione film di Filip Jan Rymsza [Venezia 77]

Mosquito State recensione film di Filip Jan Rymsza con Beau Knapp, Charlotte Vega, Jack Kesy e Olivier Martinez

L’esordio alla regia del polacco Filip Jan Rymsza, produttore dei wellessiani L’altra faccia del vento e Hopper/Welles, avviene Fuori Concorso alla 77esima edizione del Festival del Cinema di Venezia con Mosquito State. Ambiziosa e complessa, quest’opera prima colpisce lo spettatore ma lascia incompleti e forse insoddisfatti. Sensazione che alcuni cinefili amano e altri non sopportano.

Si torna indietro nel tempo con la cura dei titoli di testa animati che da soli potrebbero costituire un cortometraggio. Per poi piombare nella New York dei primi anni 2000, il primo iPhone, l’ascesa di Obama e un mondo che sta per entrare in una nuova e strana era.
Richard Boca (Beau Knapp) è un’analista dati di Wall Street con un asettico attico minimale e senz’anima davanti Central Park. Ad un party aziendale viene morso da una zanzara la quale sarà generatrice di un’intera colonia di zanzare destinata a riprodursi senza sosta e succhiare sangue e anima di Richard.

Mosquito State di Filip Jan Rymsza
Mosquito State di Filip Jan Rymsza

Mosquito State recensione film
Mosquito State di Filip Jan Rymsza

Mosquito State non è un horror, non è un film distopico e nemmeno un thriller. È una storia (tratta da una pièce teatrale) ricca di simbolismi religiosi, ambientali e culturali.
L’opera è divisa in atti, intitolati come le fasi di vita delle zanzare, e analizzano un uomo psicologicamente debole, schiavo del suo lavoro e incapace di avere rapporti umani. Richard accoglierà le zanzare con rispetto e attenzione, cercando di cogliere il loro aiuto e il loro messaggio nascosto nel ronzio.

La pellicola di Filip Jan Rymsza regala immagini affascinanti e ben studiate, supportate dall’uso impeccabile degli effetti speciali visivi che rendono la storia surreale senza cadere nel fantasy. Tuttavia Mosquito State appare un film incompleto, lascia molte situazioni in sospeso e senza una risposta, come il rapporto con la giovane enologa (interpretata da Charlotte Vega) e l’evoluzione psicologica del protagonista Richard.

Che il mistero sia apprezzato o non tollerato, sicuramente Mosquito State è un opera originale e culturale che non passa inosservata in questa kermesse veneziana.

Mosquito State recensione film
Mosquito State di Filip Jan Rymsza con Beau Knapp e Charlotte Vega

Beau Knapp e Charlotte Vega
Beau Knapp e Charlotte Vega

Charlotte Vega alla Mostra del Cinema di Venezia
Charlotte Vega alla Mostra del Cinema di Venezia

Sintesi

Ambiziosa e complessa, l'opera prima di Filip Jan Rymsza regala immagini affascinanti e ben studiate ed è ricca di simbolismi religiosi, ambientali e culturali. Mosquito State lascia tuttavia molte situazioni in sospeso e senza una risposta, avvolte in un mistero a metà a tra l'apprezzabile e l'intollerabile.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

L’arte della truffa recensione film con Theo James e Emily Ratajkowski [Anteprima]

L'arte della truffa recensione film di Matt Aselton con Theo James, Emily Ratajkowski, Fred Melamed, Ebon Moss-Bachrach e Isiah Whitlock Jr. Theo James (Divergent) in L'arte...

Il Divin Codino: il trailer del biopic su Roberto Baggio realizzato da Netflix

Il Divin Codino: il trailer del biopic Netflix su Roberto Baggio con Andrea Arcangeli nel completino di uno dei più grandi calciatori italiani della...

Cinema News: Indira Varma in Obi-Wan, Florence Pugh e Morgan Freeman in A Good Person di Zach Braff

Cinema News by Night su MadMass.it Indira Varma entra a far parte del cast di Obi-Wan Reeve Carney interpreterà Jeff Buckley nel biopic sul...

La sottile linea rossa recensione film di Terrence Malick [Disney+ Star]

La sottile linea rossa recensione del film di Terrence Malick con Jim Caviezel, George Clooney, Woody Harrelson, John Cusack, Nick Nolte, Adrien Brody, Sean Penn...

Netflix marzo 2021 uscite in programmazione: cosa vedere tra serie TV e film

Netflix marzo 2021 uscite in programmazione: dall'ultima stagione di Vikings alle novità in catalogo Sky Rojo, Gli Irregolari di Baker Street, Yes Day e...

Sound of Metal recensione film di Darius Marder con Riz Ahmed [Amazon Prime Video]

Sound of Metal recensione film di Darius Marder con Riz Ahmed, Olivia Cooke, Mathieu Amalric, Lauren Ridloff e Paul Raci Intenso e tragicamente reale Sound of...

Raya e l’ultimo drago recensione film di Don Hall e Carlos López Estrada [Disney+ Anteprima]

Raya e l’ultimo drago recensione del 59esimo film d'animazione Disney di Don Hall e Carlos López Estrada in uscita nelle sale e su Disney+ Raya...

Golden Globe 2021 vincitori: vince Nomadland e Chloe Zhao migliore regista, Borat 2 migliore commedia e Sacha Baron Cohen miglior attore

Golden Globe 2021 vincitori: vince Nomadland con Chloe Zhao migliore regista, Borat 2 migliore commedia con Sacha Baron Cohen miglior attore Netflix mette a frutto...

Golden Globe 2021: Chadwick Boseman Miglior Attore Protagonista in un Film Drammatico

Golden Globe 2021: Chadwick Boseman Miglior Attore Protagonista in un Film Drammatico per Ma Rainey's Black Bottom Premio postumo tanto atteso quanto meritato allo sfortunato...

Golden Globe 2021: Anya Taylor-Joy e La regina degli scacchi migliore attrice e miniserie TV

Golden Globe 2021: Anya Taylor-Joy e La regina degli scacchi migliore attrice e miniserie TV Trionfo di Anya Taylor-Joy e La regina degli scacchi rispettivamente...