Millennium - Quello che non uccide

Millennium – Quello che non uccide recensione

Millennium - Quello che non uccide recensione del film di Fede Álvarez con Claire Foy, Sverrir Gudnason, Lakeith Stanfield e Sylvia Hoeks

Nel secondo capitolo della saga di Millennium, Millennium – Quello che non uccide presentato in anteprima mondiale alla Festa del Cinema di Roma, l’abilissima hacker Lisbeth Salander lotta ogni giorno per proteggere le donne dai soprusi degli uomini.

MadMass.it consiglia by Amazon

Costretta a fuggire perché ricercata dalla polizia per le sue attività criminali e nel frattempo incaricata di rubare un software potenzialmente disastroso per l’umanità, ben presto si ritrova a dover fare i conti anche con alcune persone del suo passato che aveva cercato di dimenticare.

Claire Foy in Millennium - Quello che non uccide
Claire Foy nei panni di Lisbeth Salander in Millennium – Quello che non uccide

Claire Foy in Millennium - Quello che non uccide
Millennium – Quello che non uccide

Lisbeth, una ragazza forte, indipendente e astuta, è interpretata da una convincente Claire
Foy, volto già noto grazie alla serie Netflix The Crown, in cui interpreta la giovane Elisabetta II. La Foy ha dato prova di essersi completamente distaccata dal personaggio della regina d’Inghilterra, rimpiazzando la grazia e l’eleganza della sovrana con la determinazione e la forza di Lisbeth. Un accorgimento messo in atto dall’attrice che sicuramente sarà apprezzato dai fan della saga è l’accento nordico: la storia è infatti ambientata in Svezia, di cui è originaria anche la protagonista.

Il personaggio di Lisbeth Salander è senza dubbio il più interessante, ed è anche quello in cui si scava più in profondità. Il desiderio di vendetta nei confronti degli uomini e il suo essere estremamente indipendente sono dovuti ad un rapporto difficile con il padre e alla scelta, compiuta da piccola, di abbandonare la sorella, fatti che l’hanno cambiata nel profondo.

Claire Foy in Millennium - Quello che non uccide
Millennium – Quello che non uccide

Claire Foy in Millennium - Quello che non uccide
Claire Foy nei panni di Lisbeth Salander

Il tutto fa da sfondo ad una trama abbastanza intricata ricca di scene d’azione, inseguimenti, e sempre alla ricerca dell’effetto sorpresa; importante è anche il ruolo della tecnologia, che permette a Lisbeth di sorprendere i suoi inseguitori o di stravolgere una situazione a lei sfavorevole.

Millennium – Quello che non uccide è un buon thriller dominato da scene adrenaliniche e momenti di tensione ben costruiti, caratterizzato dal ritmo frenetico tipico delle maggiori e più recenti produzioni appartenenti al genere.

Marta

Sintesi

Buon thriller dominato da scene adrenaliniche e momenti di tensione ben costruiti, Millennium - Quello che non uccide si dimostra sempre alla ricerca dell'effetto sorpresa. Convincente la prova di Claire Foy.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli