Maledetto Modigliani

Maledetto Modigliani recensione documentario diretto da Valeria Parisi [Anteprima]

Maledetto Modigliani recensione del docufilm diretto da Valeria Parisi e scritto da Arianna Marelli su soggetto di Didi Gnocchi

3D Produzioni e Nexo Digital, dopo ben otto collaborazioni in pochi anni e aver portato sul grande schermo artisti come Picasso, Gauguin e Klimt, celebrano i cento anni dalla morte di uno degli artisti italiani più famosi, internazionali e dibattuti mai esistiti: Amedeo “Maledetto” Modigliani, con il docufilm a lui dedicato, al cinema il 12-13-14 ottobre.

Ad accompagnare lo spettatore è Jeanne Hébuterne, ultima compagna e musa del pittore, che tramite le sue parole riesce a far emergere tutti i lati di Modigliani, da quello più strettamente artistico a quelli più intimi e segreti. La sua figura è trattata come se fosse fuori dalla dimensione temporale, così da poter alternare momenti vissuti da lei in prima persona con il suo amato a parti di approfondimento collocate anche prima del loro incontro, nel 1917, e dopo la sua morte, avvenuta due giorni dopo quella dell’artista, il 26 gennaio 1920.

Il documentario 3D Produzioni e Nexo Digital
Il documentario 3D Produzioni e Nexo Digital

Maledetto Modigliani recensione documentario Nexo
Maledetto Modigliani il docufilm diretto da Valeria Parisi

Tutto ha inizio nel 1884 a Livorno, città che lo ha cullato e fatto scoprire l’amore per l’arte, ma luogo che subito lascia per trasferirsi dove il suo modo di essere possa essere accolto e non giudicato, Parigi. Queste due città, di cui ci vengono aperti i cancelli grazie alla regia di Parisi, descrivono perfettamente gli spigoli caratteriali ed emotivi del pittore: l’innocenza livornese ancora non trafitta dalle grandi guerre, la contraddizione novecentesca parigina piena di surrealismo e vizi bohème. Questo miscuglio ha dato vita ad uno stile netto, chiaro ed immediato nella pittura. I suoi famosi colli lunghi, i volti ovali e gli occhi vuoti provengono dall’unione dell’arte risorgimentale italiana con quella primitiva africana conosciuta da Picasso e il risultato finale è il tentativo di trovare un’anima sotto una maschera vacua e priva di significato.

Altre prospettive, insieme alle città, vengono utilizzate per arrivare al cuore della persona: le donne che lo hanno influenzato e ispirato maggiormente e ciò che di esterno, dalla sua morte fino ad oggi, ha riguardato la figura di Modigliani. Il docufilm fa conoscere, con una chiave di lettura particolare, come una poetessa russa, una scrittrice inglese femminista e una studentessa d’arte francese abbiano fatto parte della sua vita e abbiano contribuito attivamente a far diventare ciò che Modigliani è stato, sia fuori che dentro la tela, mentre dall’altro lato approfondisce la truffa delle statue livornesi, il perché sia stato uno degli artisti più emulati e falsificati di sempre e soprattutto perché oggi vengano comprati i suoi quadri a centosettanta milioni di euro mentre al tempo riceveva appena trenta franchi.

Maledetto Modigliani recensione documentario Nexo
Maledetto Modigliani il docufilm diretto da Valeria Parisi

La truffa delle statue livornesi
La truffa delle statue livornesi

La parola maledetto, che dà il titolo al docufilm, è quella che lo descrive meglio, non solo per aver vissuto in un periodo dove l’innocenza romanzesca lasciava spazio ad un’oscurità fatta di eccessi distruttivi, ma anche perché una maledizione, la tubercolosi, lo ha segnato fin da piccolo e lo ha portato via a soli trentacinque anni. Maledetto perché è stato un uomo fragile che ha cercato di trasformare le sue crepe in pura bellezza e che ha deciso di vivere al massimo la poca vita rimasta.

Maledetto Modigliani ha il coraggio di non concentrarsi su aspetti marginali e superficiali, ma regala un’ampia veduta su ogni punto di vista che analizza. Non si limita solo ad informare tramite testimonianze di critici e storici, ma tramite una regia fluida con un ritmo incalzante e una sceneggiatura su più livelli regala un’esperienza diversa e appagante.

Sintesi

Docufilm capace di approfondire il lato artistico e personale di Amedeo Modigliani. Ottima la scelta di far accompagnare lo spettatore dalla sua ultima compagna, così da far percepire i pensieri che li hanno accompagnati fino agli ultimi istanti della loro vita e non risultare una monotona lezione di storia dell’arte. La regia, la sceneggiatura e le musiche rendono il tutto un’esperienza differente da altri prodotti simili e assolutamente da vivere al cinema.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Pixar: i migliori film da vedere assolutamente [Throwback Thursday]

Le opere Pixar fanno parte della nostra infanzia ed adolescenza, grazie ai molti lungometraggi che ci hanno scaldato il cuore. Vediamo i cinque migliori...

Black Friday Amazon 2020: LEGO offerte Avengers, Jurassic World, Star Wars, Disney e Batman

Black Friday Amazon 2020: in offerta i set LEGO di Avengers, Jurassic World, Star Wars, Disney, Batman, The Mandalorian, Harry Potter e Fast &...

Cinema News del 26 novembre [Rassegna Stampa]

Mads Grindelwald Clifford il grande cane rosso The Mauritanian Amore e malattia in Life in a Year Amore e malattia in Little Fish ...

Botox recensione film di Kaveh Mazaheri con Sussan Parvar [TFF 38]

Botox recensione film di Kaveh Mazaheri con Sussan Parvar, Mahdokht Molaei, Soroush Saeidi, Mohsen Kiani e Morteza Khanjani al Torino Film Festival 38 Il cinema iraniano...

Breeder recensione film di Jens Dahl con Sara Hjort Ditlevsen [TFF 38]

Breeder recensione film di Jens Dahl con Sara Hjort Ditlevsen, Anders Heinrichsen, Morten Holst, Signe Egholm Olsen e Eeva Putro al Torino Film Festival 38 L'immortalità...

Black Friday Amazon 2020: Disney Marvel offerte film Blu-ray steelbook e cofanetti

Black Friday Amazon 2020: le offerte Disney e Marvel in Blu-ray steelbook e cofanetti, da Avengers: Endgame a Frozen 2, Toy Story 4 e...

Black Friday Amazon 2020: film e serie TV Blu-ray e DVD in offerta

Black Friday Amazon 2020: film Blu-ray e DVD in offerta tra saghe cinematografiche, cofanetti, serie TV, anime e i migliori titoli Disney in steelbook Ci...

Cinema News del 25 novembre [Rassegna Stampa]

Gianfranco Rosi possibile candidato agli Oscar Tom Holland nelle prime immagini di Cherry La serie tv di Xavier Dolan Il trailer di Our...

Moving On recensione film di Yoon Dan-bi con Choi Jung-un [TFF 38]

Moving On recensione film di Yoon Dan-bi con Choi Jung-un, Yang Heung-ju, Park Hyeon-yeong e Park Seung-jun in concorso al Torino Film Festival 38 Crescere, cambiare,...

Elegia americana recensione film di Ron Howard con Amy Adams e Glenn Close [Netflix Anteprima]

Elegia americana recensione film Netflix di Ron Howard con Amy Adams, Glenn Close, Gabriel Basso, Haley Bennett, Freida Pinto e Owen Asztalos Tu non sai un...