Laura Pausini - Piacere di conoscerti

Laura Pausini – Piacere di conoscerti recensione film con Laura Pausini [Amazon Prime Video]

Laura Pausini – Piacere di conoscerti recensione film di Ivan Cotroneo con Laura Pausini, Paolo Carta, Paola Carta, Fabrizio Pausini e Giovanna Ballardini

Finalmente disponibile su Amazon Prime Video in tutto il mondo il film Amazon Original dedicato alla regina del pop italiano Laura Pausini. Nato da una sua idea e un suo desiderio, Laura riesce a mettere in scena un progetto che rappresenta tutto il suo amore per la musica e la passione per la sua famiglia. Scritto da Ivan Cotroneo, Monica Rametta e Laura Pausini, diretto da Ivan Cotroneo con la supervisione creativa di Francesca Picozza e con direttore della fotografia Gherardo Gossi, Laura Pausini – Piacere di conoscerti è un film ben riuscito che arriva dritto al cuore dei fan e non.

Piacere di conoscerti

E se…” è l’ipotesi che Laura porta nel cuore da 29 anni. “Se non avessi vinto Sanremo, se non fossi diventata famosa come sarebbe stata la mia vita?” un dubbio, una curiosità che ha sempre attanagliato la mente di Laura. Per 29 anni ha pensato a questa ipotesi e spesso si è immaginata diverse realtà e possibilità ma solo in una notte nel febbraio 2020 decide di scriverla e farla uscire dalla sua testa.
E’ stato incredibile poter vivere quella me ipotetica che avevo sempre immaginato” dice Laura, “mi sono potuta vedere come nel mio sogno.”

Laura Pausini - Piacere di conoscerti recensione film
Laura Pausini – Piacere di conoscerti (Credits: © Prime Video & Amazon Studios)
Paola Carta e Paolo Carta
Paola Carta e Paolo Carta (Credits: © Prime Video & Amazon Studios)

Laura Pausini – Piacere di conoscerti ripercorre i punti salienti della vita di Laura, dai suoi 17 anni, la chiamata che la conduce sul palco di Sanremo, la sua carriera internazionale fino ad oggi. Attraverso scorci inediti della sua vita privata e professionale scopriamo aspetti del carattere di Laura e del suo mondo mai visti. Il suo incredibile rapporto con i genitori, soprattutto quello con il padre, che l’ha condotta e accompagnata alla scalata che l’ha portata al successo. È la stessa cantante che ci racconta nelle interviste di come papà Fabrizio le abbia fatto scoprire l’amore per il pianobar, di come gli abbia insegnato la disciplina nel canto e nell’ imparare a cantare in diverse lingue con passione.

Vediamo poi il successo internazionale tra Spagna e America Latina fino alla nomination agli Oscar per Io sìSeen in La vita davanti a sé. Laura ha sempre e solo conosciuto la fama per 30 anni di carriera, sempre fiera di sé e del suo percorso ha fatto cose eccezionali ma nel 2006 qualcosa le fa aprire gli occhi. Il punto più saliente in chiave emotiva del film è proprio la vittoria ai Grammy Awards quando, come racconta la cantante “nonostante avessi tra le mani il Grammy dorato tutto intorno era spento, come fossi in un buco nero”. Ci racconta come, dopo la vittoria, tornando in camera si rende conto di essere sola e questo le ha arrecato una profonda tristezza. “Cosa me ne faccio del successo se non ho nessuno con cui condividerlo?” Le priorità dovevano cambiare. In quel momento Laura capisce che la realizzazione personale non è un premio o un successo ma deriva da tutt’altro, per lei era la famiglia e gli affetti cari.

Laura Pausini - Piacere di conoscerti recensione film
Laura Pausini – Piacere di conoscerti di Ivan Cotroneo con Laura Pausini (Credits: © Prime Video & Amazon Studios)

L’incontro più importante della mia vita è stato quello con mia figlia Paola: dal primo momento in cui l’ho presa in braccio sapevo che ero nata per questo, per essere madre”. Il suo amore nei confronti della figlia e del compagno Paolo Carta è una delle cose che colpisce di più vedendo il film. Laura ci racconta che pochi mesi dopo la nascita di Paola, lei e Polo avevano immaginato di diminuire il lavoro per dedicarsi di più alla piccola ma inaspettatamente non è stato così, anzi ha ampliato il carico di lavoro in tutto il mondo portando con lei la piccola Paola che è stata il suo punto di forza. Il suo voler essere un esempio per la figlia l’ha spinta a fare sempre di più. Per la figlia diventa quindi una roccia ma anche scoglio e questo confronto che ci potrebbe essere tra loro è quello che la spaventa di più. “Paola mi ha cambiata” dice la Pausini, “ho iniziato a scegliere pensando a lei. Nella scelta di nuove canzoni prendo sempre in considerazione anche quello che piace a lei, e valuto sempre se posso essere di cattivo esempio per lei”. L’insegnamento più grande che vuole trasmettere la cantante è proprio quello che la sconfitta non è una cosa negativa. Prendendo l’esempio della nomination agli Oscar come un’esperienza fantastica e ricca di emozioni nonostante la non vittoria. Laura Pausini – Piacere di conoscerti vuole essere una grande elogio alla sconfitta, perché la fama non è tutto, ci sono cose più importanti e la cantante l’ha imparato a sue spese. Ora sicuramente ha raggiunto l’equilibrio di cui aveva bisogno, tra amici, famiglia e la sua musica.

Maria Pia Timo, Laura Pausini e Tamara Balducci
Maria Pia Timo, Laura Pausini e Tamara Balducci (Credits: © Prime Video & Amazon Studios)

Laura B

Ma parliamo un attimo della Laura B, quel “e se…” che ci ha voluto mostrare la cantante. Quella Laura che non ha avrebbe vinto Sanremo, che sarebbe rimasta a Solarolo diventando architetto o artigiana di ceramiche, mamma single ma che comunque avrebbe cantato in un ristorante facendo pianobar. È tramite questo personaggio che la nostra artista ci racconta di come, anche senza il successo, si sarebbe sentita realizzata come donna e che la musica avrebbe ricoperto un ruolo fondamentale nella sua vita. Laura Pausini – Piacere di conoscerti vuole celebrare la sconfitta nelle sue diverse sfumature, lo fa con l’immaginaria sconfitta a Sanremo nel ’93 di Laura B e lo fa nella realtà con la sconfitta agli Oscar. Ma Laura si dice contenta di quest’ultima, anzi dopo tutto questo successo, dopo tutto quello che la vita le ha già concesso si sente in dovere di restituire il più possibile agli altri. Sebbene abbia scoperto con il pianobar (la sua prima passione) di amare le sfide dice “di non avere più bisogno di altri premi” in quanto già abbastanza benedetta dal destino, riconoscendosi sempre anche un merito personale. Le sconfitte non vanno demonizzate ma anzi vanno prese come insegnamenti preziosi e va fatto tesoro di ogni esperienza, dobbiamo imparare a perdere. Con Laura B la Pausini ci racconta di come queste due persone vivano in lei e saranno sempre la stessa, proprio come dice nella canzone Scatola. I ricordi che lei ha trovato nella scatola abbandonata in soffitta nella sua vecchia casa la riportano ad un incontro con se stessa e si dice “io non ti ho dimenticata, ricordati che io, ricordati che tu, siamo la stessa cosa.”

Sintesi

Laura Pausini - Piacere di conoscerti celebra la sconfitta nelle sue diverse sfumature, tra l’immaginaria sconfitta a Sanremo nel 1993 e quella reale agli Oscar del 2021. Benedetta dal destino e dal talento, la regina del pop italiano, animata dal senso di restituzione verso gli altri, si racconta tra esperienze condivise e preziosi insegnamenti, immaginando un futuro alternativo nel quale sentirsi comunque realizzata come donna e con la musica sempre nel cuore.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

Laura Pausini - Piacere di conoscerti celebra la sconfitta nelle sue diverse sfumature, tra l’immaginaria sconfitta a Sanremo nel 1993 e quella reale agli Oscar del 2021. Benedetta dal destino e dal talento, la regina del pop italiano, animata dal senso di restituzione verso gli altri, si racconta tra esperienze condivise e preziosi insegnamenti, immaginando un futuro alternativo nel quale sentirsi comunque realizzata come donna e con la musica sempre nel cuore.Laura Pausini - Piacere di conoscerti recensione film con Laura Pausini [Amazon Prime Video]