Il terremoto di Vanja

Il terremoto di Vanja recensione [#RomaFF14]

Il terremoto di Vanja recensione del docufilm diretto ed interpretato da Vinicio Marchioni con Toni Servillo, Francesco Montanari, Milena Mancini e Nina Torresi

Il terremoto di Vanja di Vinicio Marchioni è un docufilm potente ed emozionante, che segue il lungo percorso che ha portato il noto attore romano a mettere in scena lo Zio Vanja di Anton Čechov in una particolare rilettura italiana del testo. Accompagnato dalla voce del grande Toni Servillo, il docufilm accompagna Marchioni e la sua compagnia fino alla fine della presentazione all’Aquila terremotata dello spettacolo, rivivendo in retrospettiva emozioni, sensazioni, dubbi.

MadMass.it consiglia by Amazon

Vinicio Marchioni
Vinicio Marchioni

È proprio a partire dal tema del terremoto che Marchioni riadatta il testo di Čechov assieme all’autrice Letizia Russo e alla moglie e collaboratrice Milena Mancini: laddove a fare sfondo allo Zio Vanja originale vi era un epidemia di colera, i protagonisti dello spettacolo sono un gruppo di terremotati. La scelta, che poteva facilmente scadere nella retorica, è invece portata avanti con particolare grazia, e si inserisce in una più ampia “indagine dell’immobilità italiana attraverso lo sguardo tragicomico di Čechov”.

Il terremoto di Vanja recensione
Il terremoto di Vanja recensione

Per prepararsi al ruolo, ai ruoli, Marchioni e i suoi girano per le aree terremotate (le zone intorno all’Aquila, colpita dal sisma nel 2009, e quelle intorno ad Amatrice, devastate nel 2016), incontrando le famiglie che ancora vi “resistono”: ed è proprio a chi resiste, sul palco e nella vita, che è espressamente dedicato il docufilm nel finale. Ha avuto un senso fare lo spettacolo all’Aquila?, sì domanda Marchioni, scettico: ma riconosce di aver provato per la prima e unica volta su quel palcoscenico la perfetta simmetria fra sé e il proprio personaggio.

Impreziosito dagli interventi del professore di letteratura russa Fausto Malcovati e dei registi Andrei Konchalovsky e Gabriele Salvatores, Il terremoto di Vanja è una preziosa testimonianza di teatro che diventa implicitamente teatro civile, a servizio della comunità, fatto (o fatto proprio) dalla comunità cui si rivolge; un curioso esperimento documentaristico che attraverso il mezzo filmico si fa metateatro evitando come la peste l’auto-fiction.

Ludovico

Sintesi

Il terremoto di Vanja è una preziosa testimonianza di teatro che diventa implicitamente teatro civile, a servizio della comunità e fatto proprio dalla comunità cui si rivolge. Vinicio Marchioni dirige un docufilm potente ed emozionante che attraverso il mezzo filmico si fa metateatro.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Moving On recensione film di Yoon Dan-bi con Choi Jung-un [TFF 38]

Moving On recensione film di Yoon Dan-bi con Choi Jung-un, Yang Heung-ju, Park Hyeon-yeong e Park Seung-jun in concorso al Torino Film Festival 38 Crescere, cambiare,...

Elegia americana recensione film di Ron Howard con Amy Adams e Glenn Close [Netflix Anteprima]

Elegia americana recensione film Netflix di Ron Howard con Amy Adams, Glenn Close, Gabriel Basso, Haley Bennett, Freida Pinto e Owen Asztalos Tu non sai un...

Memory House (Casa de Antiguidades) recensione film di João Paulo Miranda Maria [TFF 38]

Memory House (Casa de Antiguidades) recensione film di João Paulo Miranda Maria con Antonio Pitanga e Ana Flavia Cavalcanti al Torino Film Festival 38 Memory...

Cinema News del 24 novembre [Rassegna Stampa]

Luca Guadagnino produce un biopic su Tennesee Williams Mark Ruffalo papà di Ryan Reynolds in The Adam Project Anthony Mackie in versione Liam...

Vera de Verdad recensione film di Beniamino Catena con Marta Gastini [TFF 38]

Vera de Verdad recensione film di Beniamino Catena con Marta Gastini, Marcelo Alonso, Davide Iacopini, Anita Caprioli e Paolo Pierobon al Torino Film Festival Parla...

Antidisturbios recensione serie TV di Rodrigo Sorogoyen e Isabel Peña Episodi 1-2 [TFF 38]

Antidisturbios recensione miniserie TV di Rodrigo Sorogoyen e Isabel Peña con Vicky Luengo, Raúl Arévalo e Álex García al Torino Film Festival 38 Sono stati presentati...

Mi chiamo Francesco Totti recensione film documentario di Alex Infascelli [Sky Now TV]

Mi chiamo Francesco Totti recensione documentario di Alex Infascelli scritto da Francesco Totti con Paolo Condò disponibile su Sky e Now TV Alex Infascelli nella sua...

Il talento del calabrone recensione film di Giacomo Cimini con Sergio Castellitto e Anna Foglietta [Amazon Prime Video]

Il talento del calabrone recensione film di Giacomo Cimini con Sergio Castellitto, Lorenzo Richelmy, Anna Foglietta e Marina Occhionero su Prime Video La storia raccontata da...

Logan – The Wolverine recensione film di James Mangold con Hugh Jackman

Logan - The Wolverine recensione del film di James Mangold, con Hugh Jackman, Patrick Stewart, Dafne Keen, Boyd Holbrook e Stephen Merchant Da un paio d'anni il...

Cinema News del 23 novembre [Rassegna Stampa]

Black Panther 2 inizierà le riprese a luglio Weekend su Amazon Prime Video a dicembre L’Associazione delle Film Commission Europee mette in palio...