Il Piccolo Yeti

Il Piccolo Yeti recensione

Il Piccolo Yeti recensione del film d’animazione DreamWorks Animation e Pearl Studio di Jill Culton

Dopo la fantastica trilogia di Kung Fu Panda, la DreamWorks Animation con Il Piccolo Yeti ci trasporta ancora una volta in Oriente, nella contemporanea città di Shangai. Lungo le trafficate strade della metropoli, seguiamo le vicende di Yi, giovane adolescente che ha perso il padre da pochi mesi.

MadMass.it consiglia (by Amazon)

Yi trascorre le sue giornate a lavorare, nel tentativo di distrarsi, incapace di accettare la prematura morte del genitore, mettendo da parte i soldi guadagnati per riuscire a compiere il viaggio che avrebbe voluto intraprendere con suo padre. Il lavoro l’ha portata a chiudersi in sé stessa, a non vedere più i suoi amici e nemmeno la sua famiglia, trascorrendo l’intera giornata fuori casa.

Everest con Yi
Everest con Yi ne Il Piccolo Yeti

MadMass.it consiglia (by Amazon)

Il Piccolo Yeti recensione
Il Piccolo Yeti

Finché una sera, sul tetto del suo condominio, non trova un cucciolo di Yeti. Scoprendo che il “piccolo” Everest è ricercato come un criminale in fuga, Yi cerca di tenerlo al sicuro nel suo nascondiglio, finché Jin e Peng, due coinquilini del suo palazzo, non scoprono cosa sta nascondendo la ragazza. A questo punto il trio realizza che Everest non può più restare in città: deve tornare a casa sua, sulle cime dell’Himalaya.

La ricostruzione delle vie di Shangai è fenomenale e fa apparire ai nostri occhi una città viva, che si muove incessantemente giorno e notte. La fotografia utilizza colori molto caldi e accessi, tant’è che le verdi foreste, il torrido deserto e le montagne innevate non sembrano nemmeno ricreate digitalmente, ma veri e propri panorami fotorealistici.

Everest con Yi, Jin e Peng
Everest con Yi, Jin e Peng

Everest con Yi, Jin e Peng
Everest con Yi, Jin e Peng

Doverosa la critica ai social network che hanno reso la comunicazione più immediata, illudendoci di essere più connessi che mai. Gli adolescenti vivono in maniera alienata, pensando unicamente ai loro profili online e a come abbinare i vestiti di marca. L’apparenza sta diventando sempre più essenziale per essere integrati nella società.

Il Piccolo Yeti è un’avventura memorabile sulla centralità della famiglia, il rispetto per se stessi, la natura e gli animali, accompagnato da splendide melodie che risuonano nel gelo delle montagne ghiacciate tra fotorealistici paesaggi innevati, accendendo le nostre emozioni e scaldandoci il cuore come, nel campo dell’animazione, non accadeva da tempo.

Marco R.

Sintesi

Il Piccolo Yeti è un'avventura memorabile sulla centralità della famiglia, il rispetto per se stessi, la natura e gli animali, accompagnato da splendide melodie che risuonano nel gelo delle montagne ghiacciate tra fotorealistici paesaggi innevati, accendendo le nostre emozioni e scaldandoci il cuore come, nel campo dell'animazione, non accadeva da tempo.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Siberia recensione film di Abel Ferrara [Venezia 77]

Siberia recensione film di Abel Ferrara con Willem Dafoe, Dounia Sichov, Simon McBurney, Cristina Chiriac e Valentina Rozumenko Voglio vedere se possiamo raffigurare cinematograficamente...

Il re di Staten Island recensione

Il re di Staten Island recensione film di Judd Apatow con Pete Davidson, Marisa Tomei, Steve Buscemi, Bill Burr, Bel Powley, Maude Apatow e...

Cine Rassegna Stampa del 12 agosto

Cine Rassegna Stampa del 12 agosto: il prequel drammatico di Willy il Principe di Bel-Air, la trilogia Fear Street sbarca su Netflix, il trailer...

Lovecraft Country recensione serie TV Episodi 1-5 [Anteprima]

Lovecraft Country recensione della serie TV di Misha Green con Jurnee Smollett, Jonathan Majors, Courtney B. Vance, Aunjanue Ellis, Abbey Lee, Jada Harris, Wunmi Mosaku,...

Cine Rassegna Stampa 11 agosto

Cine Rassegna Stampa 11 agosto: Jared Leto protagonista del terzo capitolo di Tron e del biopic su Andy Warhol, Madonna e Diablo Cody per...

Cine Rassegna Stampa del 10 agosto

Cine Rassegna Stampa del 10 agosto: Ben Affleck alla regia di The Big Goodbye sulla storia della realizzazione di Chinatown, Jonas Cuarón dirige un...

Caleb recensione [Anteprima]

Caleb recensione del film diretto ed interpretato da Roberto D'Antona con Annamaria Lorusso, Francesco Emulo, Alex D'Antona, Nicole Blatto e Natalia Moro Quello di Roberto D'Antona...

Il buono, il brutto, il cattivo recensione

Il buono, il brutto, il cattivo recensione del terzo capitolo della Trilogia del Dollaro di Sergio Leone con Clint Eastwood, Lee Van Cleef ed Eli...

Mio zio recensione [Flashback Friday]

Mio zio recensione del film diretto e interpretato da Jacques Tati con Alain Bécourt, Jean-Pierre Zola e Adrienne Servantie Il cinema di Jacques Tati (Giorno di...

Cine Rassegna Stampa del 7 agosto

Cine Rassegna Stampa del 7 agosto: i trailer di Sto pensando di finirla qui di Charlie Kaufman e di Judas and the Black Messiah...