Il Piccolo Yeti

Il Piccolo Yeti recensione

Il Piccolo Yeti recensione del film d’animazione DreamWorks Animation e Pearl Studio di Jill Culton

Dopo la fantastica trilogia di Kung Fu Panda, la DreamWorks Animation con Il Piccolo Yeti ci trasporta ancora una volta in Oriente, nella contemporanea città di Shangai. Lungo le trafficate strade della metropoli, seguiamo le vicende di Yi, giovane adolescente che ha perso il padre da pochi mesi.

Yi trascorre le sue giornate a lavorare, nel tentativo di distrarsi, incapace di accettare la prematura morte del genitore, mettendo da parte i soldi guadagnati per riuscire a compiere il viaggio che avrebbe voluto intraprendere con suo padre. Il lavoro l’ha portata a chiudersi in sé stessa, a non vedere più i suoi amici e nemmeno la sua famiglia, trascorrendo l’intera giornata fuori casa.

Everest con Yi
Everest con Yi ne Il Piccolo Yeti

Il Piccolo Yeti recensione
Il Piccolo Yeti

Finché una sera, sul tetto del suo condominio, non trova un cucciolo di Yeti. Scoprendo che il “piccolo” Everest è ricercato come un criminale in fuga, Yi cerca di tenerlo al sicuro nel suo nascondiglio, finché Jin e Peng, due coinquilini del suo palazzo, non scoprono cosa sta nascondendo la ragazza. A questo punto il trio realizza che Everest non può più restare in città: deve tornare a casa sua, sulle cime dell’Himalaya.

La ricostruzione delle vie di Shangai è fenomenale e fa apparire ai nostri occhi una città viva, che si muove incessantemente giorno e notte. La fotografia utilizza colori molto caldi e accessi, tant’è che le verdi foreste, il torrido deserto e le montagne innevate non sembrano nemmeno ricreate digitalmente, ma veri e propri panorami fotorealistici.

Everest con Yi, Jin e Peng
Everest con Yi, Jin e Peng

Everest con Yi, Jin e Peng
Everest con Yi, Jin e Peng

Doverosa la critica ai social network che hanno reso la comunicazione più immediata, illudendoci di essere più connessi che mai. Gli adolescenti vivono in maniera alienata, pensando unicamente ai loro profili online e a come abbinare i vestiti di marca. L’apparenza sta diventando sempre più essenziale per essere integrati nella società.

Il Piccolo Yeti è un’avventura memorabile sulla centralità della famiglia, il rispetto per se stessi, la natura e gli animali, accompagnato da splendide melodie che risuonano nel gelo delle montagne ghiacciate tra fotorealistici paesaggi innevati, accendendo le nostre emozioni e scaldandoci il cuore come, nel campo dell’animazione, non accadeva da tempo.

Marco R.

Sintesi

Il Piccolo Yeti è un'avventura memorabile sulla centralità della famiglia, il rispetto per se stessi, la natura e gli animali, accompagnato da splendide melodie che risuonano nel gelo delle montagne ghiacciate tra fotorealistici paesaggi innevati, accendendo le nostre emozioni e scaldandoci il cuore come, nel campo dell'animazione, non accadeva da tempo.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Il sorpasso recensione film di Dino Risi con Vittorio Gassman

Il sorpasso recensione film di Dino Risi con Vittorio Gassman, Jean-Louis Trintignant, Catherine Spaak, Claudio Gora e Luciana Angiolillo Il cinema italiano del dopoguerra, si sa,...

Lo specchio recensione film di Andrej Tarkovskij con Margarita Terekhova

Lo specchio recensione film di Andrej Tarkovskij con Margarita Terekhova, Filipp Yankovskiy, Ignat Daniltsev, Oleg Yankovskiy e Alla Demidova Lo specchio, il regalo di Tarkovskij all’umanità...

Cinema News del 30 novembre [Rassegna Stampa]

10 giorni con Babbo Natale Il Capodanno di Doctor Who Tutti per Giovanni Veronesi, Giovanni Veronesi per tutti La scelta giusta Cinema News 30...

L’incredibile storia dell’Isola delle Rose recensione film di Sydney Sibilia con Elio Germano e Matilda De Angelis [Netflix Anteprima]

L'incredibile storia dell'Isola delle Rose recensione film di Sydney Sibilia con Elio Germano, Matilda De Angelis, François Cluzet, Tom Wlaschiha, Leonardo Lidi, Luca Zingaretti e...

Rashomon recensione film di Akira Kurosawa con Toshirô Mifune

Rashomon recensione film di Akira Kurosawa con Toshirô Mifune, Machiko Kyô, Masayuki Mori, Takashi Shimura, Kichijirô Ueda e Minoru Chiaki Rashomon è il dodicesimo film...

Cinema News del 29 novembre [Rassegna Stampa]

Addio a "Darth Vader" David Prowse David Lynch girerà Wisteria per Netflix I vincitori del Torino Film Festival 38 Cinema News 29 novembre Addio a...

El elemento enigmático recensione film di Alejandro Fadel [TFF 38]

El elemento enigmático recensione film di Alejandro Fadel presentato al Torino Film Festival 38 nella sezione Le stanze di Rol In El elemento enigmático tra...

Torino Film Festival: tutti i vincitori e i film premiati della 38esima edizione

Torino Film Festival vincitori: vincono Botox come miglior film e migliore sceneggiatura, Identifying Features (Sin señas particulares) Premio Speciale della Giuria e migliore attrice...

The Oak Room recensione film di Cody Calahan con RJ Mitte [TFF 38]

The Oak Room recensione film di Cody Calahan con RJ Mitte, Peter Outerbridge, Ari Millen, Martin Roach, Nicholas Campbell al Torino Film Festival 38 È...

Seven recensione film di David Fincher con Morgan Freeman e Brad Pitt

Seven recensione del film di David Fincher, con Morgan Freeman, Brad Pitt, Gwyneth Paltrow e Kevin Spacey Nell'estate del 1995 le platee americane vennero prese...