Hold Me Back

Hold Me Back recensione film di Ohku Akiko con Non e Hayashi Kento [FEFF 23]

Dalla regista Ohku Akiko arriva Hold Me Back, una commedia tonificante e rinfrescante sull'emancipazione dalle ansie sociali. La recensione

Hold Me Back recensione film di Ohku Akiko con Non, Hayashi Kento, Usuda Asami, Katagiri Hairi e Hashimoto Ai presentato al Far East Film Festival 23

Hold Me Back è una commedia sentimentale giapponese del 2020 scritta e diretta da Ohku Akiko, vincitrice del Premio del Pubblico presso il rinomato Tokyo International Film Festival e presentato in anteprima italiana alla ventitreesima edizione del Far East Film Festival. La regista di Yokohama non è nuova alle sfumature più stravaganti del genere, avendo diretto pure l’apprezzato Tremble All You Want, e con quest’ultima opera ha confermato una notevole sensibilità nel toccare determinate corde dello spettatore.

MadMass.it consiglia by Amazon

Il film s’ispira a un romanzo di Wataya Risa, e vanta come attrice protagonista la talentuosa Non, che con il suo adorabile charme riesce ad accattivarsi la simpatia del pubblico sin dalle prime battute, sorreggendo da sola un film tutt’altro che facile e garantendo momenti di genuina dolcezza.

Non in una scena di Hold Me Back
Non in una scena di Hold Me Back

Non e Asami Usuda
Non e Usuda Asami

Hold Me Back: la sinossi

La protagonista del film è Kuroda Mitsuko (Non), un’impiegata trentenne e impacciata che passa le sue giornate a conversare con A, suo consulente immaginario nella gestione delle ansie sociali. Dal punto di vista sentimentale, la vita sembra non aver nulla da offrire a Mitsuko, almeno finché non inizia a intrecciare un rapporto con il goffo rappresentante Tada-kun (Hayashi Kento).

Lo sviluppo della relazione con Tada-kun ben presto s’intreccia alla meraviglia di un viaggio a Roma e al timore di Mitsuko che A possa definitivamente abbandonarla.

Hairi Katagiri e Non
Hairi Katagiri e Non

Hold Me Back recensione film di Ohku Akiko con Non e Hayashi Kento
Hold Me Back di Ohku Akiko con Non e Hayashi Kento

L’emancipazione dalle ansie sociali

Ohku Akiko confeziona una commedia sentimentale sobria (splendida la fotografia dai colori saturi) e mai zuccherosa, che dipinge con onestà cosa significa la relazione per tutte quelle persone che di giorno in giorno affrontano le angosce sociali. Chiunque sia conscio di non essere in grado di gestire i rapporti interpersonali, immaginando addirittura di avere un consigliere dentro la propria testa come supporto morale e motivazionale, potrà rivedersi nelle fragilità di una protagonista d’infinita complessità caratteriale, a cui voler bene e con cui divertirsi o disperarsi.

Tralasciando alcune inutili lungaggini (soprattutto nella seconda parte), Hold Me Back è un’illustrazione accorata delle insicurezze generate dalla solitudine e dal rapporto con l’altro, che spesso ci portano a trovare rifugio nella nostra intimità, arrivando addirittura a sabotare consolidati rapporti umani. Poiché il film è una commedia, la leggerezza non è certo assente, ma l’importanza della tematica ammanta il tutto di una frustrante vena di tristezza che (specie nella parte finale) sa essere davvero dolorosa e reale.

Hold Me Back: la locandina originale
Hold Me Back: la locandina originale

Sintesi

Ohku Akiko confeziona una sfaccettata commedia sentimentale ammantata da una vena di tristezza che sa essere dolorosa e reale, dipingendo un'illustrazione accorata delle insicurezze e delle angosce sociali generate dalla solitudine e dal rapporto con l'altro.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli