Dolittle

Dolittle recensione

Dolittle recensione del film di Stephen Gaghan con Robert Downey Jr., Antonio Banderas, Michael Sheen, Jessie Buckley e Kasia Smutniak

Dopo le pesanti stroncature della critica d’oltreoceano arriva anche nelle nostre sale Dolittle di Stephen Gaghan, tratto dalle opere di Hugh Lofting e che vede come protagonista Robert Downey Jr..

A differenza del cult con Eddie Murphy, questa nuova riproposizione ambienta il racconto negli anni in cui è stato concepito nei romanzi di Hugh Lofting, qui il dottore capace di parlare con gli animali dovrà salvare la vita addirittura alla regina d’Inghilterra. Dopo i primi minuti promettenti grazie ad una buona dose di umorismo, Dolittle rivela grosse problematiche in fase di scrittura; l’avventura scorre frettolosamente senza che i personaggi, sia umani che animali, vengano presentati a dovere, lo spettatore si ritrova così sballottato in una storia senza né capo né coda in cui ogni personaggio è stereotipato e la narrazione si rivela piatta e senz’anima, comprese le sequenze il cui proposito dovrebbe essere quello di toccare maggiormente ed emozionare lo spettatore.

Dolittle recensione
Robert Downey Jr. e Michael Sheen in Dolittle

Regia e sceneggiatura – curata da Stephen Gaghan, Chris McKay e John Whittington – si dimostrano davvero scialbe e poco efficaci, il buon umorismo dei primi minuti viene ostentatamente forzato diventando sempre più banale, ai limiti del fastidio: il target dei giovani e giovanissimi a cui si vorrebbe rivolgere la pellicola non giustifica la mole di gag scontate che una dietro l’altra regalano più sbadigli che risate rivelandosi irritanti. Nonostante effetti speciali riusciti e funzionali anche gli spettatori più piccoli avvertiranno l’andamento claudicante di una storia che forse avrebbe avuto bisogno di approfondire maggiormente alcune situazioni e dinamiche potenzialmente interessanti.

Dolittle è inevitabilmente incentrato sul personaggio che ne dà il titolo e soprattutto sull’attore che lo interpreta. Sulle spalle di Robert Downey Jr. la responsabilità di elevare la qualità dell’opera e l’interesse verso la stessa, tuttavia egli per primo non riesce ad impossessarsi del ruolo, consegnando al pubblico una delle prove peggiori della sua carriera. Malgrado abbia dimostrato negli anni di essere a suo agio nei ruoli d’azione, Robert Downey Jr. in Dolittle non appare credibile e coinvolgente, anche per via di una regia che non lo valorizza.

Antonio Banderas
Antonio Banderas in Dolittle

Robert Downey Jr. in Dolittle
Robert Downey Jr. in Dolittle

Gaghan dirige una pellicola sonnecchiante e priva di brillantezza, soprattutto nelle sequenze d’azione che appaiono confusionarie e prive di appeal: non solo ciò che succede sullo schermo è al limite del prevedibile, ma è per di più messo in scena con mediocrità.

Nonostante il grande potenziale del materiale originale per la realizzazione di un’avventura per ragazzi fresca e vincente, Dolittle diventa presto un film molto dimenticabile.

Andrea P.

Sintesi

Nonostante i primi promettenti minuti, Dolittle mette a nudo una storia senza né capo né coda in cui ogni personaggio è stereotipato e la narrazione si rivela piatta e senz'anima, appesantita da un umorismo ostentatamente forzato e banale. Robert Downey Jr. non riesce ad impossessarsi del ruolo, consegnando al pubblico una delle prove peggiori della sua carriera in una pellicola sonnecchiante e priva di brillantezza.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

BFI London Film Festival 2020: i vincitori della 64esima edizione virtuale del Festival del Cinema di Londra

BFI London Film Festival 64: vince Another Round (Un altro giro) di Thomas Vinterberg con Mads Mikkelsen come Miglior Film. Miglior Documentario a The...

Cinema News del 19 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 19 ottobre: L'Arminuta il nuovo film di Giuseppe Bonito, Kate Hudson e Octavia Spencer insieme nella seconda stagione di Truth Be...

To the Lake recensione serie TV di Pavel Kostomarov [Netflix]

To the Lake recensione serie TV di Pavel Kostomarov con Viktoriya Isakova, Kirill Käro, Aleksandr Robak, Maryana Spivak e Natalya Zemtsova su Netflix Oggi, in piena...

I Am Greta recensione film su Greta Thunberg di Nathan Grossman [Venezia 77]

I Am Greta recensione film documentario di Nathan Grossman con Greta Thunberg presentato alla Mostra del Cinema di Venezia Presentato ai Festival di Venezia e...

Cinema News del 18 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 18 ottobre: il supereroe Static Shock arriva sul grande schermo, Sacha Baron Cohen su Borat 2, buon compleanno Jean-Claude Van Damme! CINEMA...

Sul più bello recensione film di Alice Filippi con Ludovica Francesconi [Anteprima]

Sul più bello recensione film di Alice Filippi con Ludovica Francesconi, Giuseppe Maggio, Eleonora Gaggero, Gaja Masciale e Jozef Gjura Sul più bello è una...

Una classe per i ribelli recensione film di Michel Leclerc con Leïla Bekhti [Anteprima]

Una classe per i ribelli recensione film di Michel Leclerc con Leïla Bekhti, Edouard Baer, Ramzy Bedia, Tom Levy, Baya Kasmi e Eye Haidara L’ultimo lavoro...

Destino recensione cortometraggio Disney di Walt Disney e Salvador Dalí [Disney+]

Destino recensione cortometraggio Disney di Walt Disney e Salvador Dalí diretto da Dominique Monféry su sceneggiatura di Salvador Dalí e John Hench Nel lontano 1945...

Cinema News del 17 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 17 ottobre: il trailer di Queste oscure materie 2, la serie italiana Amazon Everybody Loves Diamonds, il trailer di Diabolik con...

L’uomo che uccise Liberty Valance recensione film di John Ford con James Stewart e John Wayne [Flashback Friday]

L'uomo che uccise Liberty Valance recensione del film di John Ford con John Wayne, James Stewart, Lee Marvin, Vera Miles, Edmond O'Brien, Woody Strode...