Daily Madness: da Game of Thrones a Lisbeth Salander e ritorno

D.B. Weiss e David Benioff a lavoro su Star Wars
D.B. Weiss e David Benioff, autori di Game of Thrones

Dagli White Walkers agli Skywalkers. Gli autori di Game of Thrones, David Benioff e D.B. Weiss, cureranno una serie di film di Star Wars, perché non bastavano Episodio IX, Solo, e l’annunciata nuova trilogia di Rian Johnson. Non si sa ancora quale sarà la declinazione di Guerre Stellari nella quale questa serie si inquadrerà, ma quel che è certo è che la galassia lontana lontana sarà ancora viva e vegeta quando noi saremo morti e sepolti.

È in preparazione una nuova versione di Dottor Dolittle: l’uomo che parla agli animali, che nell’ultima incarnazione cinematografica era Eddie Murphy, sarà interpretato da Robert Downey Jr., mentre l’uomo che parla alle galline (Antonio Banderas) sarà un pirata. In un ruolo umano anche Michael Sheen, mentre Emma Thompson, Ralph Fiennes e Tom Holland presteranno la voce a personaggi quadrupedi. Sceneggiatura e regia sono di Stephen Gaghan, premio Oscar per lo script di Traffic e già alla guida di Syriana.

Altro personaggio letterario che si appresta a cambiare volto, come sapete, è Lisbeth Salander, che per il nuovo film The Girl in the Spider’s Web sarà interpretata da Clare Foy. Al cast si sono aggiunti Stephen Merchant (visto recentemente in Logan) e la Norvegese Synnøve Macody Lund, mentre già qualche tempo fa erano stati annunciati Sylvia Hoeks (la Luv di Blade Runner 2049) nei panni della sorella di Lisbeth e Claes Bang (visto in The Square) in quelli del cattivo di turno. La regia sarà di Fede Alvarez (Don’t Breathe) e la sceneggiatura di Steven Knight (autore di Locke).

Se la Regina Elisabetta di The Crown sta cercando ruoli diversi da quelli che l’hanno resa famosa (vedi anche Unsane), il suo Principe Filippo non è da meno: Matt Smith, l’undicesimo Dottore, sarà Charles Manson in Charlie Says. Questo non è il film su Manson in preparazione da parte di Quentin Tarantino, ma un altro progetto per la regia di Mary Harron, che ritroverà la sceneggiatrice di American Psycho, Guinevere Turner. La storia sarà incentrata su tre giovani donne seguaci dell’omicida, dapprima condannate a morte e poi semplicemente ad ergastolo, e alla loro graduale presa di coscienza della gravità delle azioni commesse sotto l’influenza di Manson. Le tre donne sono interpretate da Odessa Young, Marianne Rendon e Hannah Murray, che interpreta Gilly in Game of Thrones. E il cerchio si chiude.