The Walking Dead: World Beyond

The Walking Dead: World Beyond recensione serie TV Episodi 1-2 [Amazon Prime Video]

The Walking Dead: World Beyond recensione serie TV Episodi 1-2 dello spin-off prodotto da Robert Kirkman con Alexa Mansour, Aliyah Royale Annet Mahendru

Dopo più di dieci anni e due serie all’attivo, l’universo televisivo di The Walking Dead si espande ulteriormente con The Walking Dead: World Beyond, spin-off sempre firmato da AMC (distribuito in Italia da Amazon Prime Video) e prodotto da Robert Kirkman che ci catapulta direttamente dieci anni dopo l’apocalisse zombie che tutti conosciamo.

La serie, che conterà all’attivo due stagioni, inizia a Omaha, in Nebraska, dove una comunità molto estesa sembra essere riuscita a trovare il modo di vivere in armonia con il mondo devastato che la circonda. Quest’ultima collabora con una misteriosa organizzazione, la Repubblica Civica, quella che sembra essere una comunità molto ben equipaggiata pronta a tutto pur di difendere i propri segreti.

The Walking Dead: World Beyond
Hope e Iris, le due sorelle protagoniste

Alexa Mansour
Alexa Mansour

The Walking Dead: World Beyond appare sin dagli esordi una produzione diretta principalmente ad un pubblico giovane. Questo non solo per via dei protagonisti, quattro adolescenti che si imbarcano in un’avventura potenzialmente mortale che li spinge fuori dalle sicure mura della comunità, ma anche per la limitata presenza dei vaganti (qui chiamati “vuoti”), cosa che si accosta alle ultime stagioni della serie madre, dove gli zombie iniziano ad avere un ruolo ridimensionato a favore dei conflitti tra uomini.
Meno vaganti significa meno gore. La serie, infatti, sembra alleggerita anche da quel punto di vista, con qualche scena forte, ma mai ai livelli dell’originale (almeno per quanto abbiamo visto finora).

Le prime due puntate della nuova serie AMC non esaltano. Si iniziano a vedere i germogli di qualcosa, tuttavia nulla di particolarmente promettente. Oltre ad un budget molto contenuto (evidenziato dalla scarsa qualità dei pochi vaganti), anche a livello visivo le soluzioni scelte lasciano a desiderare.
Come molto spesso accade con produzioni create per un pubblico teen, visivamente sembra tutto slavato, messo in piedi con pigrizia o con scarsa inventiva. Questo perché si cerca di narrare storie che necessitano di un’ottima messa in scena, molto onerosa in termini creativi e produttivi, elementi che fin troppo frequentemente mancano in casi come questo.

Alexa Mansour è Hope
Alexa Mansour è Hope, la sorella di Iris

The Walking Dead: World Beyond
Aliyah Royale è Iris, la sorella di Hope in The Walking Dead: World Beyond

Avendo alle spalle un macigno abbastanza inquadrato nel suo immaginario come The Walking Dead, risulta difficile pensare che World Beyond manchi di personalità. Eppure, i primi episodi non catturano e lasciano con un lieve sentore di indifferenza.

Ovviamente con il prosieguo della narrazione la serie potrebbe iniziare ad ingranare nei prossimi episodi e dimostrarsi un’ottima variazione sul tema di The Walking Dead, ma, per il momento, si iniziano solo a vedere i primi germogli di un prodotto che, imbottito com’è di temi sociali cari alla nostra epoca degli hashtag, utilizza come pretesto un franchise affermato per continuare a tirare fuori carbone da una miniera d’oro.

The Walking Dead: World Beyond: il poster
The Walking Dead: World Beyond: il poster

Sintesi

The Walking Dead: World Beyond non si presenta come un serial in grado di fornire sorprese eclatanti. Con il prosieguo della narrazione potrebbe rivelarsi una scommessa ben calcolata da parte di AMC, tuttavia per per il momento appare un prodotto senza personalità che insegue le tendenze del momento per farsi notare.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Trieste Science + Fiction Festival 2020: il programma con tutti i film e le serie TV in concorso e gli ospiti alla 20esima edizione...

Trieste Science + Fiction Festival 2020: il programma, i film e gli ospiti della 20esima edizione del festival dedicato alla fantascienza, tra anteprime come...

Cinema News del 29 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 29 ottobre: Ralph Fiennes e Carey Mulligan in The Dig, Gemma Arterton nella miniserie Black Narcissus, Nicole Kidman nella serie Things...

La leggenda dell’Uomo Nero: i migliori film sul Boogeyman o Babau [Horror Week]

La leggenda dell'Uomo Nero: i migliori film al cinema sul Babau, dalla trilogia Boogeyman a Sinister e Babadook Prima dell'Uomo Nero rileggi l'appuntamento dedicato a...

Cinema News del 28 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 28 ottobre: la fantascienza di George Clooney in The Midnight Sky e di Brian K. Vaughan in Y: The Last Man,...

Paura nella città dei morti viventi recensione film di Lucio Fulci [Trilogia della Morte]

Paura nella città dei morti viventi recensione del film scritto da Dardano Sacchetti e diretto da Lucio Fulci con Christopher George e Catriona MacColl Tra...

La bottega dei suicidi recensione film di Patrice Leconte [Horror Week]

La bottega dei suicidi recensione film d'animazione scritto e diretto da Patrice Leconte basato sul romanzo Il negozio dei suicidi di Jean Teulé Trapassati o...

Food For Change recensione film di Benoît Bringer [Terra di Tutti Film Festival]

Food For Change recensione documentario di Benoît Bringer presentato al Terra di Tutti Film Festival “Il vostro piatto è legato a tutti i problemi che...

Cinema News del 27 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 27 ottobre: Superhero news con Oscar Isaac Moon Knight, le riprese di Spider-Man 3 e le prime immagini della nuova Batwoman...

Utopia recensione serie TV [Amazon Prime Video Anteprima]

Utopia recensione serie TV di Gillian Flynn con John Cusack, Ashleigh LaThrop, Dan Byrd, Sasha Lane,  Desmin Borges, Jessica Rothe, Rainn Wilson, Christopher Denham e Cory Michael...

Ravenna Nightmare Film Fest 2020: il programma con tutti i film in concorso e gli ospiti alla XVIII edizione [RNFF 20]

Ravenna Nightmare Film Fest 2020: da Marco Bellocchio ai Manetti Bros., passando per i nuovi corti di Yorgos Lanthimos e Jonathan Glazer, scopriamo il...