Le strade del male

Le strade del male recensione film con Tom Holland Robert Pattinson e Riley Keough [Netflix]

Le strade del male recensione film di Antonio Campos con Tom Holland, Robert Pattinson, Riley Keough, Jason Clarke, Bill Skarsgård, Haley BennettMia Wasikowska, Eliza Scanlen e Sebastian Stan

È il ceppo della preghiera… ma non funziona tanto bene.
(Le strade del male)

Con la produzione originale Le strade del male Netflix mette in scena una storia di depravazione e miseria ambientata subito dopo la Seconda Guerra Mondiale tra il Sud dell’Ohio e il West Virginia che, nel tentativo di dare un volto al Male del diavolo nelle sue molteplici forme, scaturisce in una narrazione disastrosa che va presto in sofferenza a causa di un ritmo gravoso e di un intreccio privo di attrattività, riducendosi in null’altro che esasperazione della violenza ed ossessione religiosa.

La sceneggiatura del regista Antonio Campos e di Paulo Campos fallisce nel tentativo di restituire la forza del romanzo d’esordio The Devil All the Time di Donald Ray Pollock e la sua prosa tanto inquietante e perversa quanto avvincente e trascinante nell’aprire in modi sempre nuovi le molteplici strade del male, lungo un racconto animato da protagonisti disumani, senza speranza e senza pietà.

Le strade del male disponibile su Netflix
Le strade del male disponibile su Netflix

Tom Holland protagonista di Le strade del male
Tom Holland protagonista di Le strade del male

– Ci sono tanti figli di puttana là fuori.
– Forse dovresti pregare per loro, non ti farebbe mica male.
– Tu già lo fai per tutti noi e questa cosa non ti sta facendo molto bene.
(Tom Holland e Eliza Scanlen ne Le strade del male)

Sfugge alla comprensione la scelta di Campos di preannunciare eventi funesti, proseguire nella narrazione per poi tornare indietro senza alcun bisogno per mostrare morbosamente macabri avvenimenti dei quali conosciamo già l’esito, producendo un’intera sequenza tanto non necessaria quanto ridicola nella messa in scena e nell’interpretazione di Harry Melling nei panni del malvagio predicatore Roy Laferty.

In una storia priva di luce e di punti di riferimento in cui credere, Le strade del male ostenta ossessivamente il ritratto di falsi e squallidi predicatori tra il diabolico ed il lascivo, accusando gli uomini di Chiesa delle peggiori empietà senza che questi – il Preston Teagardin di Robert Pattinson ed il già citato Roy Laferty di Harry Melling – suscitino un minimo di interesse nei confronti del villain, ridotti a personaggi detestabili, monocorde, dimenticabili e da dimenticare.

Robert Pattinson in Le strade del male
Robert Pattinson in Le strade del male

Jason Clarke e Riley Keough
Jason Clarke e Riley Keough

Solo al cospetto della morte si poteva avvertire la presenza di qualcosa come Dio.
(Le strade del male)

Nonostante un cast d’eccezione – da Tom Holland, Robert Pattinson, Bill Skarsgård, Jason Clarke e Sebastian Stan a Haley Bennett, Riley Keough, Mia Wasikowska e Eliza ScanlenLe strade del male manca gravemente nella costruzione del racconto, che riprende attrattività soltanto con il climax finale ed il ricongiungimento delle storie e dei suoi protagonisti verso un’unica strada del male.

Un racconto che soffre nella costruzione di una visione d’insieme nonostante la poco fortunata voce fuoricampo che cerca di raccordarne le sottotrame, specialmente nelle linee narrative Bill Skarsgård/Haley Bennett, Harry Melling/Mia Wasikowska e Robert Pattinson/Eliza Scanlen, e che riconquista seppur tardivamente un po’ di interesse grazie all’accoppiata Jason Clarke/Riley Keough e al personaggio interpretato da Tom Holland, Arvin Russell, che fa da collante all’intera storia, forse troppo stratificata e inquieta nelle sue sfumature per essere riproposta compiutamente sul grande schermo dai fratelli Campos.

Certe persone nascono solo per essere sepolte.
(Le strade del male)

Bill Skarsgård e Haley Bennett
Bill Skarsgård e Haley Bennett

Sebastian Stan in Le strade del male
Sebastian Stan in Le strade del male

Sintesi

Storia di depravazione e miseria che si riduce ad esasperazione della violenza ed ossessione religiosa a causa di un ritmo gravoso e di un intreccio privo di attrattività, Le strade del male cade nella costruzione del racconto e della sua visione d'insieme, incapace di trasporre sullo schermo le sottotrame stratificate e le inquiete sfumature del romanzo di Donald Ray Pollock e di proporre villain che non siano detestabili, monocorde, dimenticabili e da dimenticare.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Trieste Science + Fiction Festival 2020: il programma con tutti i film e le serie TV in concorso e gli ospiti alla 20esima edizione...

Trieste Science + Fiction Festival 2020: il programma, i film e gli ospiti della 20esima edizione del festival dedicato alla fantascienza, tra anteprime come...

Cinema News del 29 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 29 ottobre: Ralph Fiennes e Carey Mulligan in The Dig, Gemma Arterton nella miniserie Black Narcissus, Nicole Kidman nella serie Things...

La leggenda dell’Uomo Nero: i migliori film sul Boogeyman o Babau [Horror Week]

La leggenda dell'Uomo Nero: i migliori film al cinema sul Babau, dalla trilogia Boogeyman a Sinister e Babadook Prima dell'Uomo Nero rileggi l'appuntamento dedicato a...

Cinema News del 28 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 28 ottobre: la fantascienza di George Clooney in The Midnight Sky e di Brian K. Vaughan in Y: The Last Man,...

Paura nella città dei morti viventi recensione film di Lucio Fulci [Trilogia della Morte]

Paura nella città dei morti viventi recensione del film scritto da Dardano Sacchetti e diretto da Lucio Fulci con Christopher George e Catriona MacColl Tra...

La bottega dei suicidi recensione film di Patrice Leconte [Horror Week]

La bottega dei suicidi recensione film d'animazione scritto e diretto da Patrice Leconte basato sul romanzo Il negozio dei suicidi di Jean Teulé Trapassati o...

Food For Change recensione film di Benoît Bringer [Terra di Tutti Film Festival]

Food For Change recensione documentario di Benoît Bringer presentato al Terra di Tutti Film Festival “Il vostro piatto è legato a tutti i problemi che...

Cinema News del 27 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 27 ottobre: Superhero news con Oscar Isaac Moon Knight, le riprese di Spider-Man 3 e le prime immagini della nuova Batwoman...

Utopia recensione serie TV [Amazon Prime Video Anteprima]

Utopia recensione serie TV di Gillian Flynn con John Cusack, Ashleigh LaThrop, Dan Byrd, Sasha Lane,  Desmin Borges, Jessica Rothe, Rainn Wilson, Christopher Denham e Cory Michael...

Ravenna Nightmare Film Fest 2020: il programma con tutti i film in concorso e gli ospiti alla XVIII edizione [RNFF 20]

Ravenna Nightmare Film Fest 2020: da Marco Bellocchio ai Manetti Bros., passando per i nuovi corti di Yorgos Lanthimos e Jonathan Glazer, scopriamo il...