Lasciarsi un giorno a Roma

Lasciarsi un giorno a Roma recensione film di e con Edoardo Leo e Marta Nieto [Sky]

Edoardo Leo dirige, scrive e interpreta Lasciarsi un giorno a Roma accompagnato da Marta Nieto, Stefano Fresi e Claudia Gerini: la recensione del film su Sky Cinema e NOW

Lasciarsi un giorno a Roma recensione film di e con Edoardo Leo, Marta Nieto, Claudia Gerini, Stefano Fresi, Esther Ortega, Anna Dalton e Enrica Guidi

La fine di un anno ci vede sempre alle prese con la resa dei conti di ciò che è stato e con le aspettative di ciò che sarà. È spesso il momento in cui sentiamo di dover prendere le decisioni più difficili, magari giustificati dall’idea di una “nuova vita”.
Per questo, forse, Lasciarsi un giorno a Roma viene distribuito da Sky proprio il 1° gennaio 2022.

Il film è del tutto figlio di Edoardo Leo che lo scrive, lo dirige e lo interpreta nel ruolo principale. Lasciarsi un giorno a Roma è uno zoom su due coppie di un gruppo eterogeneo di amici, la prima è quella interpretata da Stefano Fresi e Claudia Gerini e la seconda da Edoardo Leo e Marta Nieto.

Edoardo Leo e Marta Nieto
Edoardo Leo e Marta Nieto (Credits: Andrea Miconi/Sky/Vision Distribution)

Stefano Fresi e Claudia Gerini
Stefano Fresi e Claudia Gerini (Credits: Emanuela Scarpa/Sky/Vision Distribution)

Edoardo e Marta sono Tommaso e Zoe: lui fa lo scrittore, è romantico, un po’ svogliato ed eterno Peter Pan; lei è spagnola e fa la manager severa di una società videoludica. Stanno insieme da dieci anni e dovrebbero comprare casa insieme, se non fosse che lei ha intenzione di lasciarlo.

Stefano e Claudia invece interpretano Umberto, un docente occupato a crescere la figlia, ed Elena, il sindaco di Roma. Stanno insieme dai tempi dell’Università ma la vita politica prende il sopravvento su quella familiare per cui lui ha intenzione di lasciarla.

È l’intenzione il fulcro di Lasciarsi un giorno a Roma. Quello che risulta difficile non è prendere la decisione, ma riuscire ad attuarla.

La pellicola racconta la fase dalla presa di coscienza al compimento, in modo leggero ma non superficiale e con un escamotage narrativo coerente con i personaggi, che riescono a non farsi sovrastare dalla trama ma piuttosto a essere dinamici e soggetti a continui cambiamenti di idee, umori e pensieri.

Marta Nieto e Edoardo Leo
Marta Nieto e Edoardo Leo (Credits: Emanuela Scarpa/Sky/Vision Distribution)

Lasciarsi un giorno a Roma recensione film di Edoardo Leo con Marta Nieto
Stefano Fresi e Edoardo Leo (Credits: Andrea Miconi/Sky/Vision Distribution)

Tommaso e Zoe a fine narrazione saranno persone completamente diverse, consapevoli di ciò che è accaduto e di ciò che è giusto che accada nel presente e nel futuro.
Per quanto siano chiaramente Edoardo Leo e Marta Nieto i protagonisti, il ruolo della coppia interpretata da Stefano Fresi e Claudia Gerini è dubbio. Troppo esposta per un ruolo marginale e poco sviluppata per essere alla pari.
Il tema della donna in politica e del ruolo del “first gentleman” darebbe frutto a narrazioni interessanti, chissà potrebbe valere la pena considerarli per un altro lungometraggio.

Ciò che invece è più debole in Lasciarsi un giorno a Roma è l’uso troppo politically correct di alcune “minoranze”. Il gruppo di amici che si riunisce una volta a settimana per giocare al “Fantacuoco” sembra casualmente riunire una coppia omosessuale, un padre single, e una coppia con un immigrato clandestino.

L’incipit della narrazione è un abbraccio, al centro del ponte degli innamorati: ponte Sisto. È un abbraccio ambiguo, potrebbe essere di ricongiunzione o di separazione e il vero plus del film è che probabilmente lo spettatore alla fine, spererà che si tratti di proprio di una separazione.

Nell’anno in cui una delle serie più amate è stata Scene da un matrimonio, reboot del film del 1973 di Ingmar Bergman, si rivela la necessità dello spettatore moderno di indagare temi intimi e spesso dolorosi ma che faranno sempre parte della vita.
La bravura di Edoardo Leo è nel dimostrarci, finalmente, che per una coppia il “vissero per sempre felici e contenti” non implica necessariamente l’essere insieme.

Sintesi

Lasciarsi un giorno a Roma è il film scritto, diretto e interpretato da Edoardo Leo che mette in scena il dolore e i cambiamenti che avvengono all'interno di una coppia che sta per rompersi. La sceneggiatura ben scritta, salvo qualche cliché, e il tema musicale ne fanno un buon punto di partenza per il cinema italiano del 2022.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli