I fratelli De Filippo

I fratelli De Filippo recensione film di Sergio Rubini con Mario Autore e Anna Ferraioli Ravel [Anteprima]

I fratelli De Filippo recensione film di Sergio Rubini con Mario Autore, Domenico Pinelli, Anna Ferraioli Ravel, Giancarlo Giannini e Vincenzo Salemme

La vita è una commedia.
(I fratelli De Filippo)

Non si può vivere per tutta la vita alle dipendenze di qualcuno. Nemmeno quando si cresce viziati dallo “zio” Eduardo (Giancarlo Giannini) che vanta la nomina degli Scarpetta a Napoli. Non è il nome che forgia il carattere di un bambino, e questo i fratelli De Filippo l’avevano capito bene fin da piccoli.

Di questo parla il film I fratelli De Filippo di Sergio Rubini, presentato come evento speciale alla 16ª Festa del Cinema di Roma e omaggio al trio teatrale che ha rivoluzionato la Napoli del XX secolo in un’epoca troppo radicata che lusinga la famiglia Scarpetta, rispettata nei bei vestiti e nei figli troppo innamorati dell’idea di ricchezza. E ci sono i figliastri, con la loro storia triste alle spalle ma con tanta voglia di liberarsi dalle catene di quel circolo vizioso che tanto seppellisce le loro ambizioni.

Mario Autore
Mario Autore (Credits: 01 Distribution)
Biagio Izzo, Giancarlo Giannini e Susy Del Giudice
Biagio Izzo, Giancarlo Giannini e Susy Del Giudice (Credits: 01 Distribution)

Ma quando l’arte arde come un fuoco, bisogna semplicemente farla uscire dal cuore, essere scritta su fogli bianchi e messa in scena su un palcoscenico teatrale per farla assaporare al pubblico che ha così tanta fame di innovazione che vuole vedere qualcosa di nuovo per svecchiare il risaputo classicismo.

Così Sergio Rubini, nella sua messinscena cinematografica – e teatrale – , riesce con un sapiente uso della cinepresa e una cura attenta ai dettagli a ritrarre l’immagine dei tre fratelli, Eduardo (Mario Autore), Titina (Anna Ferraioli Ravel) e Peppino (Domenico Pinelli), che riescono a farcela anche quando tutto sembra andare contro di loro. Non ci si stanca mai nel guardare la loro formazione nel lungo flashback, dalla dipendenza economica alla famiglia napoletana doc fino alla loro esuberanza di stile che continua a recitare senza sosta anche quando il “senza una lira” torna a far visita senza chiedere il permesso.

Mario Autore in I fratelli De Filippo
Mario Autore in I fratelli De Filippo (Credits: 01 Distribution)
Anna Ferraioli Ravel in I fratelli De Filippo
Anna Ferraioli Ravel in I fratelli De Filippo (Credits: 01 Distribution)

Anche se Milano ha dato tanto ad Eduardo, in scena con la parrucca e la calzamaglia, a Napoli si respira sempre quell’aria da teatro di performance recitativa in cui il trio De Filippo si insedia con un repertorio coinvolgente, vero, scritto di proprio pugno che un applauso fragoroso acclama il successo e rimbomba per tutta la platea. Con il loro bel nome scritto sulla locandina, frutto di sacrifici e devozione verso la madre Luisa (Susy Del Giudice), che ha sempre abbassato la testa per dare un futuro radioso ai propri figli. Non senza qualche conflitto tra Eduardo e Peppino che ha intaccato la loro carriera ma che ha portato con sé la leggenda di un teatro nuovo che voleva far ridere prendendo spunto dalla quotidianità ordinaria della vita.

Si mette al servizio dell’arte Sergio Rubini con I fratelli De Filippo. C’è la voglia di scorgere il talento di tre fratelli che delle loro origini ne hanno fatto un punto di forza, che ancora continuano a dare tanto al teatro contemporaneo. Come disse Eduardo la notte di Natale del 1931 dietro le quinte prima di andare in scena: “Sipario”.

Sintesi

Sergio Rubini si mette al servizio dell’arte con I fratelli De Filippo. C’è la voglia di scorgere il talento di tre fratelli che delle loro origini ne hanno fatto un punto di forza, che ancora continuano a dare tanto al teatro contemporaneo, raffigurati attraverso una messinscena sapiente e ispirata.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

I fratelli De Filippo recensione film di Sergio Rubini con Mario Autore e Anna Ferraioli Ravel [Anteprima]Sergio Rubini si mette al servizio dell’arte con I fratelli De Filippo. C’è la voglia di scorgere il talento di tre fratelli che delle loro origini ne hanno fatto un punto di forza, che ancora continuano a dare tanto al teatro contemporaneo, raffigurati attraverso una messinscena sapiente e ispirata.