Gl’Irripetibili di Francesco Sala

Siamo oggi a tu per tu con Francesco Sala, regista, autore, giornalista, si è sempre occupato di teatro; oggi pubblica un nuovo libro: Gl’Irripetibili, edito da Edizioni Cooper. E così mi trovo a domandargli cosa sia, a suo parere, la ripetizione.

MadMass.it consiglia by Amazon

Gl’Irripetibili di Francesco Sala
Francesco Sala

La ripetizione in francese vuol dire prove. Da noi può essere replica o ripetizione. – spiega Francesco Certi attori in teatro mettono a posto il personaggio grazie alla ripetizione, altri si lasciano vincere dalla pigrizia di un pilota automatico e vanno di mestiere.

In effetti, spesso ci si domanda quali siano le differenze tra teatro e cinema. Questa domanda è oggetto di accesi dibattiti, lezioni universitarie, elucubrazioni di vario genere; a questa domanda però un attore risponderebbe così: la differenza principale tra il teatro e il cinema è che il cinema non si ripete. Ma… siamo veramente sicuri?

A ben pensarci, nel cinema si è di fronte ad una telecamera e la scena viene ripetuta migliaia di volte finché non viene ben eseguita. Nel teatro non c’è la ripetizione, nel senso una volta che sei sul palco sei tu con il tuo personaggio ed hai un contatto con il pubblico, e quel personaggio è ogni sera diverso, mai lo stesso, nelle sue infinite sfumature.

Proprio come le persone, ed esattamente come i grandi artisti: irripetibili, ovvero “Personaggi che è difficile circoscrivere in una sola categoria”. Ed è di loro che racconta Francesco Sala nel suo libro  Gl’Irripetibili: “Personaggi che sono uno spaccato del cambiamento. Dissacranti, surreali, piccanti, unici.” Questi i tratti comuni delle diverse personalità, uomini e donne, che questo libro ci racconta.

Quando ho scritto il libro pensavo ai personaggi ma anche a quel clima culturale , l’habitat che li ha fatti gemmare. – ci racconta Francesco – Oggi mi sembra ci sia una gelata.

Ed è tragicamente vero: la società di oggi tende sempre più all’omologazione e sempre di meno all’ “irripetibilità” del singolo. Un tratto, dunque, che per essere compreso va forse ricercato nel nostro passato, nelle nostre radici culturali ed artistiche.

Gl’Irripetibili di Francesco Sala
Gl’Irripetibili di Francesco Sala

E così leggiamo tra queste pagine le storie di grandi nomi quali Ettore Petrolini, Carmelo Bene per il teatro, Rino Gaetano e Gabriella Ferri per la musica, Marco Ferreri per il cinema, Gianfranco Funari per la televisione. Francesco Sala ci rende accessibili queste figure del nostro recente passato in tutto il loro accattivante fascino.

Dunque, ci viene da chiederci: irripetibile… è sinonimo di inimitabile?

Inimitabile sì. – sorride Francesco – Siamo tutti unici e irripetibili. Il mio libro è una riflessione sul talento, sulla difficoltà di trasmettere oggi, la mancanza dei maestri, il dimenticatoio, l’esercizio pervasivo e costante di fare reset con il passato. Ė una autobiografia di spettatore che oggi da operatore, si pone delle domande.

Didattica della visione. Questa dovrebbe essere l’espressione chiave di oggi, valida soprattutto per noi, pubblico che si trova a guardare, ad essere non solo spettatore ma testimone della storia teatrale nel suo dipanarsi. Testimone nel presente, ma anche nel passato: sì, perché grazie ai nuovi media gli “irripetibili” di cui ci racconta Sala sono ancora visibili, memorabili.

Possiamo ancora imparare da loro. Possiamo rivolgere a questi grandi delle domande silenziose, possiamo, in qualche modo, cercare di “intervistarli”; questo è ciò che cerca di fare Francesco Sala.

Intervistare è allenarsi all’ascolto. – ci spiega Francesco – Come uno psicoanalista cialtrone che conosce qualcosa del suo intervistato. Tira fuori dall’altro. Intervistare è educarsi al dialogo, alle ragioni di un punto di vista non tuo e imprevedibile.

In teatro gli attori, quando studiano una parte, attraversano una fase che si chiama proprio così: intervista al personaggio. Serve a comprenderne a fondo le infinite sfumature, a comprendere aspetti di lui che nemmeno un riflettore riuscirebbe a mettere alla luce, ma solo l’animo può comprendere. Si domanda e poi si scrive. Si scrive per rispondere a delle domande, anzi di più, ad una profonda esigenza interiore.

L’esigenza interiore ė la domanda: perché la sala cinematografica o teatrale aveva più magia agli occhi di me spettatore tanti anni fa? Il suo buio ventre materno, le apparizioni, l’ attore mattatore. In clima olfattivo, ideologico, politico, si respirava un’aria di libertà. Avevo vent’anni io o l’omologazione c’è per davvero? Tanto per citare Pasolini: Un clima dove si respirava.

E così anche noi tentiamo di “respirare” attraverso queste pagine di storie di personaggi, pagine di Storia vere e proprie, incantati dalla profondità del mistero unico ed irripetibile che è ogni uomo.

Chiara

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Cinema News del 24 novembre [Rassegna Stampa]

Luca Guadagnino produce un biopic su Tennesee Williams Mark Ruffalo papà di Ryan Reynolds in The Adam Project Anthony Mackie in versione Liam...

Vera de Verdad recensione film di Beniamino Catena con Marta Gastini [TFF 38]

Vera de Verdad recensione film di Beniamino Catena con Marta Gastini, Marcelo Alonso, Davide Iacopini, Anita Caprioli e Paolo Pierobon al Torino Film Festival Parla...

Antidisturbios recensione serie TV di Rodrigo Sorogoyen e Isabel Peña Episodi 1-2 [TFF 38]

Antidisturbios recensione miniserie TV di Rodrigo Sorogoyen e Isabel Peña con Vicky Luengo, Raúl Arévalo e Álex García al Torino Film Festival 38 Sono stati presentati...

Mi chiamo Francesco Totti recensione film documentario di Alex Infascelli [Sky Now TV]

Mi chiamo Francesco Totti recensione documentario di Alex Infascelli scritto da Francesco Totti con Paolo Condò disponibile su Sky e Now TV Alex Infascelli nella sua...

Il talento del calabrone recensione film di Giacomo Cimini con Sergio Castellitto e Anna Foglietta [Amazon Prime Video]

Il talento del calabrone recensione film di Giacomo Cimini con Sergio Castellitto, Lorenzo Richelmy, Anna Foglietta e Marina Occhionero su Prime Video La storia raccontata da...

Logan – The Wolverine recensione film di James Mangold con Hugh Jackman

Logan - The Wolverine recensione del film di James Mangold, con Hugh Jackman, Patrick Stewart, Dafne Keen, Boyd Holbrook e Stephen Merchant Da un paio d'anni il...

Cinema News del 23 novembre [Rassegna Stampa]

Black Panther 2 inizierà le riprese a luglio Weekend su Amazon Prime Video a dicembre L’Associazione delle Film Commission Europee mette in palio...

The Salt in Our Waters recensione film di Rezwan Shahriar Sumit [TFF 38]

The Salt in Our Waters recensione film di Rezwan Shahriar Sumit con Fazlur Rahman Babu, Shatabdi Wadud e Titas Zia al Torino Film Festival 38 Si...

Mickey on the Road recensione film di Mian Mian Lu [TFF 38]

Mickey on the Road recensione film di Mian Mian Lu con Pao-Wen Yeh, Ya-Ling Chang, Ke-Li Miao, Yu Chieh Hsu presentato al Torino Film...

The Disaster Artist recensione film di e con James Franco

The Disaster Artist recensione del film diretto e interpretato da James Franco con Dave Franco, Alison Brie e Seth Rogen Nell'ormai lontano 2003, per la promozione del...