Chris Evans preferisce Captain America a Buzz Lightyear incontro stampa con il protagonista di Lightyear – La vera storia di Buzz

Chris Evans preferisce Captain America a Buzz Lightyear: meglio Avengers uniti! che Verso l’infinito e oltre! L’incontro per Lightyear – La vera storia di Buzz

In occasione della presentazione alla stampa internazionale di Lightyear – La vera storia di Buzz – la nostra recensione in anteprima -, il nuovo film Disney Pixar in uscita il 15 giugno diretto da Angus MacLane (Alla ricerca di Dory) che a ventisette anni dal cult Toy Story ci racconta l’origin story di uno dei personaggi della storia dell’animazione più amati di sempre, è stato chiesto a Chris Evans di scegliere una volta per tutte chi preferisce tra Captain America a Buzz Lightyear!

C’è da premettere che, dall’annuncio di Chris Evans come nuovo interprete di Buzz ad ereditare il leggendario ruolo di Tim Allen, più volte è inesorabilmente sorto il confronto tra i due eroi americani Captain America a Buzz Lightyear, due leader responsabili e competenti, con similitudini e differenze, definite entrambe come esperienze uniche e gratificanti dall’idolo dell’universo cinematico Marvel.

Lo stesso Evans ha definito Cap e BuzzPersonaggi con molte sovrapposizioni e simili per senso di responsabilità e leadership. Ma sono uomini molto diversi, quindi per interpretare Buzz prendi ciò che ti è utile di Cap e lasci tutte le cose che contraddistinguono Cap a Cap.”

Un’interpretazione che potremmo definire “per sottrazione”, e per la quale Chris Evans ha potuto contare sul regista Angus MacLane, che lo ha supportato nel trovare il tono di voce di Buzz, dopo che sulle prime l’istinto aveva spinto Chris Evans ad una “sfacciata imitazione di Tim Allen“, che aveva reso la celeberrima frase “Verso l’infinito e oltre!” molto intimidatoria. È stato poi sempre l’istinto a permettergli con grande naturalezza di rendere davvero suo l’eroe intergalattico che con le sue imprese ha addirittura ispirato una linea di giocattoli a lui dedicata.

Chris Evans è Buzz in Lightyear - La vera storia di Buzz
Chris Evans è Buzz in Lightyear – La vera storia di Buzz (Credits: Disney/Pixar)
Chris Evans nelle vesti di Captain America
Chris Evans nelle vesti di Captain America (Credits: Marvel Studios)

Chris Evans ha scelto: preferisce Captain America a Buzz Lightyear

LEGGI ANCORA: Lightyear, la recensione in anteprima

Ma Chris Evans sapeva che prima o poi sarebbe stato messo alle strette nel dover scegliere pubblicamente il suo preferito tra Captain America a Buzz Lightyear. E la scelta non è stata a presa a cuor leggero, come ci ha dichiarato durante il nostro incontro:

Ho un amore profondo per i film d’animazione e Toy Story fa parte della mia infanzia. Ha rappresentato la mia fuga, le mie avventure, i miei sogni. I film d’animazione sono stati la mia prima finestra sulla magia della narrazione e dello spettacolo e poter interpretare Buzz Lightyear è stato davvero un sogno che è diventato realtà, non ho mai pensato di più a questa espressione nella mia vita se non adesso.
Non sapevo nemmeno cosa potesse significare interpretare Buzz, dal momento che Tim Allen è Buzz Lightyear, e nessuno avrebbe mai potuto toccare la sua performance.
Per questo motivo scelgo Captain America: ‘Verso l’infinito e oltre‘ è un motto leggendario che rimarrà per sempre nella storia del cinema e dell’immaginazione, ma che appartiene a qualcun altro.
Captain America invece al cinema è una mia creatura, significa così tanto ed è un ruolo così prezioso per me che non posso che scegliere Cap e il suo ‘Avengers uniti!

Che dire, una scelta forse inevitabile ma affatto scontata, considerando quanto l’universo originale di Toy Story e Buzz Lightyear abbiano influenzato l’immaginario e la cultura popolare, laddove lo Steve Rogers alias Captain America di Joe Simon e Jack Kirby ha già compiuto i suoi ottantun anni di storia.

Vi lasciamo alla nostra recensione in anteprima di Lightyear – La vera storia di Buzz!

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli