Beyond the horizon

Beyond the horizon (Le Milieu de l’horizon) recensione [#RomaFF14]

Beyond the horizon (Le Milieu de l’horizon) recensione del film di Delphine Lehericey con Laetitia Casta, Clémence Poésy, Thibaut Evrard e Luc Bruchez

Estate 1976. In una anonima campagna francese durante un’ondata mefitica di caldo e siccità l’adolescente Gus trascorre le sue giornate aiutando i genitori nella fattoria di famiglia e leggendo fumetti.
L’universo rassicurante del ragazzo poco a poco inizia a sgretolarsi in concomitanza del cambiamento climatico perché la calura non solo colpisce gli animali, ma incide profondamente sul comportamento delle persone.

MadMass.it consiglia (by Amazon)

Assiste infatti al crollo del padre e del mondo rurale di campagna dove gli agricoltori, costretti a cavalcare il treno della modernità e del profitto, perdono il contatto con la natura e i parametri di riferimento, anche culturali. La madre, fino ad allora amorevole e punto focale della famiglia, inizierà ad estraniarsi dalla vita familiare. Man mano che la temperatura aumenta, il mondo ed i riferimenti di Gus si squagliano dinanzi ai suoi occhi: animali morenti, campi arsi, contadini disperati che lottano come possono in mancanza d’acqua, la madre che lo abbandona.

Beyond the horizon (Le Milieu de l'horizon) recensione
Beyond the horizon (Le Milieu de l’horizon) di Delphine Lehericey con Laetitia Casta e Luc Bruchez

MadMass.it consiglia (by Amazon)

Beyond the horizon (Le Milieu de l'horizon) recensione
Beyond the horizon (Le Milieu de l’horizon)

Tratto dall’omonimo libro di Roland Buti, con Beyond the horizon la regista svizzera Delphine Lehericey mette in scena un momento cardine della storia recente facendo appello ai tellurici anni ‘70: dal declino del patriarcato posto in discussione da donne decise a riconquistare la propria libertà intellettuale e fisica, all’avvento delle “regole” del capitalismo che calpestano senza remore i cuori delle persone.

La regista sembra omaggiare sia l’Irène Némirovsky de Il calore del sangue, nella sua rappresentazione di una certa provincia francese e del fatto che nessuno è al riparo quando il sangue si infiamma sia, ovviamente, il Truffaut cantore maestro nel riportare le inquietudini ed i teneri patemi di quell’età “di mezzo” che è l’adolescenza.

Laetitia Casta
Laetitia Casta in Beyond the horizon (Le Milieu de l’horizon)

Laetitia Casta e Luc Bruchez
Laetitia Casta e Luc Bruchez

Il giovane Luc Bruchez è una vera rivelazione che porta sullo schermo tutta la vulnerabilità e la sofferenza di un ragazzino che deve, suo malgrado, crescere in fretta, riuscendo con la sua interpretazione a infondere sia forza che bontà al personaggio di Gus.
Il caldo torrido, che induce a lascivia e violenza, si avverte anche grazie anche alla bellissima fotografia di Christophe Beaucarne.

Un film che trasuda, piano dopo piano, il torpore di una estate tropicale con una forza misteriosa e devastante che allontana i personaggi dai loro rifugi affettivi, permettendo loro (forse) di rinascere, come una farfalla dalla crisalide.

Gabriela

Sintesi

Tratto dall’omonimo libro di Roland Buti, con Beyond the horizon la regista svizzera Delphine Lehericey mette in scena un momento cardine della storia recente facendo appello ai tellurici anni ‘70: dal declino del patriarcato posto in discussione da donne decise a riconquistare la propria libertà intellettuale e fisica, all’avvento delle “regole” del capitalismo che calpestano senza remore i cuori delle persone. Lehericey omaggia sia l’Irène Némirovsky de Il calore del sangue che il Truffaut cantore maestro nel riportare le inquietudini ed i teneri patemi dell’adolescenza.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Galveston recensione

Galveston recensione del film di Mélanie Laurent con Ben Foster, Elle Fanning, Jeffrey Grover, Christopher Amitrano, Mark Hicks, María Valverde, Beau Bridges e Michael Ray Escamilla A quante...

Howard: la vita, le parole recensione del documentario su Howard Ashman [Disney+]

Howard: la vita, le parole recensione del documentario Disney+ su Howard Ashman diretto da Don Hahn con interviste ad Alan Menken, Bill Lauch, Jodi...

Venezia 77: The Human Voice di Pedro Almodóvar e One Night in Miami di Regina King si aggiungono al Fuori Concorso

Venezia 77: The Human Voice di Pedro Almodóvar e One Night in Miami di Regina King si aggiungono al Fuori Concorso La Biennale di Venezia...

Cine Rassegna Stampa del 3 agosto

Cine Rassegna Stampa del 3 agosto: addio ad Alan Parker, Scream 5 prende forma, Netflix e Ubisoft portano sullo schermo Splinter Cell e Beyond...

Hot Fuzz recensione del film di Edgar Wright

Hot Fuzz recensione del film diretto da Edgar Wright con Simon Pegg, Nick Frost e Timothy Dalton Quello di Hot Fuzz (2007) è senza dubbio uno...

I Am Heath Ledger recensione del documentario su Heath Ledger

I Am Heath Ledger recensione del documentario su Heath Ledger diretto da Adrian Buitenhuis e Derik Murray sull'artista scomparso il 22 gennaio 2008 “Che sta...

The Haunting of Hill House recensione serie TV [Netflix]

The Haunting of Hill House recensione serie TV Netflix creata da Mike Flanagan con Michiel Huisman, Carla Gugino, Timothy Hutton, Henry Thomas, Oliver Jackson-Cohen,...

Daunbailò recensione (versione restaurata)

Daunbailò recensione film di Jim Jarmush in edizione restaurata con Tom Waits, John Lurie, Roberto Benigni, Ellen Barkin e Nicoletta Braschi Le dediche e le...

La febbre del sabato sera recensione

La febbre del sabato sera recensione del film di John Badham con John Travolta, Karen Lynn Gorney, Barry Miller e Donna Pescow Nella metà degli anni...

Per qualche dollaro in più recensione

Per qualche dollaro in più recensione del secondo capitolo della Trilogia del Dollaro di Sergio Leone con Clint Eastwood, Lee Van Cleef e Gian Maria...