No. 7 Cherry Lane (Jìyuántái qīhào)

No. 7 Cherry Lane (Jìyuántái qīhào) recensione [Venezia 76]

No. 7 Cherry Lane (Jìyuántái qīhào) recensione del film di Yonfan con Sylvia Chang, Zhao Wei, Alex Lam, Yao Wei e Tian Zhuangzhuang

Film d’animazione scritto e diretto da Yonfan – vincitore del premio alla Migliore Sceneggiatura a Venezia 76No. 7 Cherry Lane (Ji yuan tai qi hao) è ambientato ad Hong Kong, nel 1967, e racconta di un triangolo amoroso tra uno studente universitario, Ziming, una donna esule taiwanese, Yu Mei, e la figlia di quest’ultima Meiling, durante le sommosse popolari antibritanniche.

MadMass.it consiglia (by Amazon)

No. 7 Cherry Lane (Jìyuántái qīhào) procede con un ritmo dilatato, nel quale una voce fuori campo accompagna lo spettatore nel districarsi degli eventi. Diverse sono le citazioni letterarie, soprattutto in riferimento a Alla ricerca del tempo perduto di Marcel Proust. Durante la visione, sembra quasi di ascoltare un audiolibro che racconta le immagini che scorrono sullo schermo.

No. 7 Cherry Lane (Jìyuántái qīhào)
No. 7 Cherry Lane (Jìyuántái qīhào) di Yonfan

MadMass.it consiglia (by Amazon)

Jìyuántái qīhào di Yonfan
No. 7 Cherry Lane (Jìyuántái qīhào) di Yonfan

Interessanti, a volte inquietanti, le scene oniriche della bellissima signora Yu, che arde di desiderio per Ziming, quindi immagina, o sogna. Molti sono i simboli che fanno riferimento ad animali come, per esempio, i serpenti, ma in particolar modo il gatto, che salta sui davanzali, s’insinua, fa le fusa. Gatto nero che torna anche a riacciuffare, improvvisamente, l’attenzione dello spettatore nel momento in cui questi rischia di perdersi nei continui salti temporali della storia d’amore che scorre lenta e incessante, nel clima politico di tensione vissuto a Hong Kong nel 1967 che fa da sfondo alla vicenda.

Chiaro è anche il riferimento metacinematografico dell’opera: gli appuntamenti tra la signora Yu e Ziming avvengono in una sala cinematografica, il Cinema è quindi mediatore galeotto tra i due.

Jìyuántái qīhào di Yonfan
No. 7 Cherry Lane (Jìyuántái qīhào) di Yonfan

No. 7 Cherry Lane (Jìyuántái qīhào) di Yonfan
Jìyuántái qīhào di Yonfan

Ostica potrebbe essere la fruizione del film ad un pubblico occidentale, magari non esperto su simboli orientali, o non abituato a ritmi così dilatati.

Merito di Yonfan è, senza dubbio, quello di aver creato un film d’animazione con una regia che sviluppa idee e relazioni in maniera precisa ed originale: basti pensare al fatto che tutti i personaggi siano presentati attraverso i loro piedi, dal basso verso l’alto, oppure al grande lavoro effettuato per disegnare la profondità degli sguardi che esprimono sentimenti e relazioni durante i dialoghi.

Gaetano

Sintesi

Film d'animazione scritto e diretto da Yonfan, vincitore del premio alla Migliore Sceneggiatura a Venezia 76, No. 7 Cherry Lane (Jìyuántái qīhào) racconta un triangolo amoroso che scorre con tempi dilatati nel clima politico di tensione del 1967 a Hong Kong, sviluppando idee e relazioni in maniera precisa ed originale e disegnando sguardi profondi che esprimono sentimenti e relazioni.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Siberia recensione film di Abel Ferrara [Venezia 77]

Siberia recensione film di Abel Ferrara con Willem Dafoe, Dounia Sichov, Simon McBurney, Cristina Chiriac e Valentina Rozumenko Voglio vedere se possiamo raffigurare cinematograficamente...

Il re di Staten Island recensione

Il re di Staten Island recensione film di Judd Apatow con Pete Davidson, Marisa Tomei, Steve Buscemi, Bill Burr, Bel Powley, Maude Apatow e...

Cine Rassegna Stampa del 12 agosto

Cine Rassegna Stampa del 12 agosto: il prequel drammatico di Willy il Principe di Bel-Air, la trilogia Fear Street sbarca su Netflix, il trailer...

Lovecraft Country recensione serie TV Episodi 1-5 [Anteprima]

Lovecraft Country recensione della serie TV di Misha Green con Jurnee Smollett, Jonathan Majors, Courtney B. Vance, Aunjanue Ellis, Abbey Lee, Jada Harris, Wunmi Mosaku,...

Cine Rassegna Stampa 11 agosto

Cine Rassegna Stampa 11 agosto: Jared Leto protagonista del terzo capitolo di Tron e del biopic su Andy Warhol, Madonna e Diablo Cody per...

Cine Rassegna Stampa del 10 agosto

Cine Rassegna Stampa del 10 agosto: Ben Affleck alla regia di The Big Goodbye sulla storia della realizzazione di Chinatown, Jonas Cuarón dirige un...

Caleb recensione [Anteprima]

Caleb recensione del film diretto ed interpretato da Roberto D'Antona con Annamaria Lorusso, Francesco Emulo, Alex D'Antona, Nicole Blatto e Natalia Moro Quello di Roberto D'Antona...

Il buono, il brutto, il cattivo recensione

Il buono, il brutto, il cattivo recensione del terzo capitolo della Trilogia del Dollaro di Sergio Leone con Clint Eastwood, Lee Van Cleef ed Eli...

Mio zio recensione [Flashback Friday]

Mio zio recensione del film diretto e interpretato da Jacques Tati con Alain Bécourt, Jean-Pierre Zola e Adrienne Servantie Il cinema di Jacques Tati (Giorno di...

Cine Rassegna Stampa del 7 agosto

Cine Rassegna Stampa del 7 agosto: i trailer di Sto pensando di finirla qui di Charlie Kaufman e di Judas and the Black Messiah...