Una intima convinzione

Una intima convinzione recensione

Una intima convinzione recensione film scritto e diretto da Antoine Rimbaut con Marina Foïs, Olivier Gourmet, Laurent Lucas, Jean Benguigui e François Fehner

Antoine Raimbault scrive e dirige Una intima convinzione, firmando così il suo ingresso nel mondo del lungometraggio con la pellicola che sarà distribuita a partire dal prossimo 30 luglio nelle sale da Movies Inspired.

Una intima convinzione vede protagonista la giovane Nora (Marina Foïs) che, dopo aver assistito al processo di Jacques Viguier (Laurent Lucas), assolto dall’accusa di omicidio di sua moglie Suzanne, si convince dell’innocenza dell’uomo. Temendo un errore giudiziario al secondo grado di giudizio dopo il ricorso del Pubblico Ministero, decide di aiutare Viguier convincendo il principe del foro Éric Dupond-Moretti (attuale Ministro della Giustizia in Francia, interpretato da Olivier Gourmet) a difenderlo nel processo di appello; Nora intraprende così la sua battaglia personale ed implacabile contro quella che reputa una grave ingiustizia, e nel voler dimostrare l’innocenza dell’uomo la sua ricerca della verità si trasformerà in un’ossessione…

Marina Foïs
Marina Foïs
Olivier Gourmet
Olivier Gourmet

Sebbene ispirato al vero caso di Suzanne Viguier, scomparsa il 27 febbraio 2000 e moglie del professore di diritto all’Università di Tolosa, Jacques Viguier, Una intima convinzione trae spunto sia da reali fatti di cronaca sia da elementi di finzione: il risultato è un film d’inchiesta molto complesso che tratta in maniera specifica un caso emblematico cercando di rappresentare un insieme di situazioni diffuse su tutto il territorio francese.

Antoine Raimbault scrive una sceneggiatura articolata, dove i dialoghi, le testimonianze, le accuse e le prove trovano, all’interno dell’aula del tribunale, il luogo adatto per essere espresse, discusse, valutate; pressoché del tutto limitato ogni forma di commento sonoro, circoscritto ai soli momenti d’azione o di suspense, così come il montaggio classico, che denota uno stile asciutto, impersonale, oggettivo quasi a voler riflettere il carattere formale del tema scelto.

Ciò che Una intima convinzione necessita è di grande attenzione ed interesse a seguire un caso giuridico che non lascia spazio ad attimi di riflessione o di confronto.

Laurent Lucas
Laurent Lucas
Una intima convinzione recensione
Una intima convinzione scritto e diretto da Antoine Rimbaut
Una intima convinzione recensione
Una intima convinzione scritto e diretto da Antoine Rimbaut

Sintesi

Primissimo lungometraggio di Antoine Raimbault, Una intima convinzione prende spunto da reali fatti di cronaca per costruire un film articolato, complesso e asciutto che tratta in maniera specifica un caso emblematico cercando di rappresentare un insieme di situazioni diffuse su tutto il territorio francese.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

Primissimo lungometraggio di Antoine Raimbault, Una intima convinzione prende spunto da reali fatti di cronaca per costruire un film articolato, complesso e asciutto che tratta in maniera specifica un caso emblematico cercando di rappresentare un insieme di situazioni diffuse su tutto il territorio francese.Una intima convinzione recensione