Star Wars: The Bad Batch

Star Wars: The Bad Batch recensione serie animata Lucasfilm [Disney+]

Sospeso tra La vendetta dei Sith e The Clone Wars, Star Wars: The Bad Batch promette di essere qualcosa in più del semplice spin-off: la recensione

Star Wars: The Bad Batch recensione serie animata Lucasfilm su Disney+ creata da Jennifer Corbett con Dee Bradley Baker

La galassia di Star Wars era in subbuglio per l’arrivo di un manipolo di cloni molto speciali in occasione dello Star Wars Day 2021 ispirato dalla celebre frase “May the Force be with YouIl gran giorno è arrivato e con esso la succosa première di oltre un’ora disponibile finalmente su Disney+ della serie animata originale firmata Lucasfilm Star Wars: The Bad Batch, spinoff d’animazione nato dalle ceneri di The Clone Wars.

Situata nel segmento narrativo che si sviluppa tra La vendetta dei Sith e The Clone Wars, The Bad Batch riparte da dove tutto era cominciato a precipitare per i Jedi, ossia dopo l’attuazione del famigerato Ordine 66 emanato dal Cancelliere Supremo Palpatine.

Il Cancelliere Supremo Palpatine
Il Cancelliere Supremo Palpatine

Star Wars: The Bad Batch recensione serie animata Lucasfilm su Disney+
Star Wars: The Bad Batch serie animata Lucasfilm su Disney+ (Credits: Lucasfilm)

La truppa sopra le righe e poco avvezza agli ordini composta da Hunter, Echo, Tech, Wrecker e Crosshair conduce lo spettatore nell’uccisione dei generali Jedi da parte dei cloni mostrando l’altra faccia della medaglia. In una sorta di operazione di insider trading sui generis, si assiste alla nascita dell’Impero Galattico da un nuovo punto di vista e attraverso gli occhi di chi, poco importa il vessillo che sventola sul palazzo, potrebbe essere tranquillamente definito feccia.

Ritorna Saw Gerrera, ritorna il temibile Moff Tarkin ma soprattutto ritorna un’atmosfera a cui si può difficilmente resistere. La cornice animata, come ampiamente dimostrato da The Clone Wars, non è mai un minus quanto un modo per avere maggiore libertà narrativa senza rinunciare a tutti gli elementi del live action.

Il Grand Moff Tarkin
Il Grand Moff Tarkin

Star Wars: The Bad Batch recensione serie animata Lucasfilm su Disney+
Star Wars: The Bad Batch serie animata Lucasfilm su Disney+ (Credits: Lucasfilm)

Direttamente dalla settima stagione della serie animata creata sempre dall’onnipotente Dave Filoni, la banda interpretata magistralmente dal solo Dee Bradley Baker mette della gustosa carne sul fuoco su un aspetto e un periodo del franchise ancora estremamente fecondo. Nel “buco narrativo” generato da un evento spartiacque, The Bad Batch trova il terreno perfetto per rafforzare con intelligenza una storia lanciata e seminata altrove ma di cui cogliere i frutti al momento giusto.

Rispetto all’odiato e abusato filler che imperversa sulle serie animate di lungo corso, l’ultimo spinoff di Star Wars promette già dal primo episodio di chiarire legami, corroborare teorie e mettere in luce passaggi ed elementi a cui prima non si era fatto del tutto caso. La falla nel malvagio Impero, insomma, si preannuncia promettente e tutto tranne che uno sfruttamento economico-commerciale della Forza.

Sintesi

In un'operazione di insider trading sui generis condotta con intelligenza e grazie alla maggiore libertà narrativa concessa dalla cornice animata, Star Wars: The Bad Batch porta lo spettatore al cospetto della nascita dell'Impero Galattico da un nuovo punto di vista, attraverso gli occhi di un gruppo di cloni molto speciali e poco avvezzi al rispetto degli ordini e delle gerarchie.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli