News Flakes: Rogue Trooper (one for them, one for me)

Rogue Trooper
Duncan Jones dirigerà Rogue Trooper

Duncan Jones ha pubblicato su Twitter una serie di ‘indizi’ su quale sarà il suo prossimo film, culminanti nel seguente tweet:

Al grido di ‘one for them, one for me’, il motto di ogni filmmaker con aspirazioni artistiche (ma Mute dove si colloca? E Warcraft?), il regista ha rivelato trattarsi di un Comic Book Film, ma non per Marvel né per DC. Chi se ne intende, ha individuato in Rogue Trooper il probabile soggetto del film: pubblicata nel fumetto inglese 2000 AD (lo stesso di Judge Dredd), la serie, creata dallo scozzese Gerry Finley-Day e illustrata da Dave Gibbons (noto per Watchmen) ha come protagonisti un soldato blu (nel senso del colore della pelle) geneticamente modificato e i suoi commilitoni, defunti ma sopravviventi sotto forma di microchip, incastonati sul suo fucile, elmetto e zaino. Aspettiamo l’annuncio ufficiale.

Per chi se le fosse perse, riassumiamo le principali notizie della scorsa settimana:

Scarlett Johansson, a seguito delle rimostranze della comunità LGBTQ, ha riconsiderato la sua posizione e deciso di non interpretare il transessuale Jean ‘Dante’ Gill nel film Rub & Tug, come era stato annunciato qualche giorno fa.

Intanto, Jonathan Glazer, il regista dell’incredibile Under the Skin che diede a Scarlett Johansson nuova credibilità, è al lavoro su un nuovo film che sarà ambientato ad Auschwitz, e punterà la sua attenzione sui comportamenti indifferenti e passivamente complici di coloro che ‘stavano a guardare’.

Neil Blomkamp, abbandonato il progetto di girare il sequel di Aliens di James Cameron che avrebbe ignorato bellamente i capitoli di Fincher e Jeunet, si sta dedicando a girare un sequel del RoboCop di Paul Verhoeven, che ignorerà bellamente i successivi film di Irvin Kershner e Fred Drekker, nonché il recente remake di José Padilha. Apparentemente intitolato RoboCop Returns (sigh), il film sarà basato su una sceneggiatura che gli autori del film del 1987, Ed Neumeier e Michael Miner scrissero all’epoca per il secondo capitolo, alla quale verrà data una nuova mano di vernice da Justin Rhodes, co-sceneggiatore di Terminator 6, che ignora bellamente i capitoli non realizzati da James Cameron. Tutto torna, no?

Mark Rylance, il co-protagonista di Bridge of Spies e Dunkirk, sarà il principale interprete di un adattamento di Waiting for the Barbarians. Il romanzo del 1980 di J.M. Coetzee racconta di un magistrato che sovrintende un’area di frontiera de ‘l’Impero’. La tranquilla vita nella zona viene vivacizzata dall’arrivo di truppe speciali, volte a difendere l’Impero da un probabile attacco delle popolazioni indigene dell’area, denominate ‘i barbari’. Il violento trattamento riservato ai ‘barbari’ dalle forze imperiali cambierà la visione del mondo del magistrato e lo spingerà alla ribellione. Il film sarà diretto dal regista colombiano Ciro Guerra.

The Dead Don’t Die non è il nuovo motto del casato Greyjoy, ma il titolo del film che Jim Jarmusch sta girando con un cast di affezionati collaboratori del calibro di Bill Murray, Tilda Swinton, Adam Driver, Chloë Sevigny e Steve Buscemi. La trama è sconosciuta, ma pare che dopo i vampiri di Only Lovers Left Alive, Jarmusch si stia cimentando con uno zombie movie.

In tema di zombie, ed evito spoiler, Ruben Fleischer farà seguito a Venom con un ritorno alle origini: a quasi dieci anni da Zombieland, tutto è pronto per Zombieland 2, che vedrà i quattro sopravvissuti del primo capitolo (Woody Harrelson, Emma Stone, Jesse Eisenberg ed Abigail Breslin) fronteggiare una nuova generazione di morti viventi. Gli sceneggiatori restano Paul Wernick e Rhett Reese (che nel frattempo hanno sfornato Deadpool 1 e 2).

Un altro inevitabile sequel, Frozen 2, ha aggiunto al suo cast Evan Rachel Wood, reduce da Westworld, e Sterling K. Brown, visto in Black Panther. Il film dovrebbe uscire l’anno prossimo, e sarà ancora diretto da Chris Buck e Jennifer Lee e sceneggiato dalla stessa Lee.

Re T’Challa medesimo, Chadwick Boseman, sarà protagonista di 17 Bridges, storia di un agente della polizia di New York caduto in disgrazia, che avrà la possibilità di riscattarsi durante la caccia all’assassino di un poliziotto. Alla regia ci sarà Brian Kirk, con esperienze TV su Game of Thrones e Penny Dreadful, la sceneggiatura è di Adam Mervis.