Imprevisti digitali

Imprevisti digitali recensione film di Benoît Delépine e Gustave Kervern [Anteprima]

Imprevisti digitali recensione film di Benoît Delépine e Gustave Kervern con Blanche Gardin, Denis Podalydès, Corinne Masiero e Benoît Poelvoorde

Presentato al Festival di Berlino 2020, dove ha vinto l’Orso d’Argento 70th Berlinale (che ha sostituito il Premio Alfred Bauer), Imprevisti digitali racconta le disavventure informatiche di tre vicini di casa di un sobborgo francese.

MadMass.it consiglia by Amazon

Marie, intepretata da Blanche Gardin, è una casalinga abbastanza disperata, da poco divorziata e senza un lavoro, che ha paura di perdere il rispetto del suo amato figlio per colpa di un sex tape finito in rete. Bertrand, interpretato da Denis Podalydès, si innamora di una centralinista che chiama dalle Isole Mauritius e per proteggere la figlia dal cyber bullismo è disposto a tutto. Christine, interpretata da Corinne Masiero, ha perso la famiglia a causa della sua dipendenza dalle serie TV ed è determinata ad aumentare la sua valutazione sull’app di car sharing per cui lavora.

Blanche Gardin e Vincent Lacoste
Blanche Gardin e Vincent Lacoste

Vincent Lacoste, Blanche Gardin e Corinne Masiero
Vincent Lacoste, Blanche Gardin e Corinne Masiero

I tre si ritrovano insieme ad escogitare un piano su come aggirare il sistema, cercando una soluzione ai loro imprevisti digitali, appunto. Avranno a che fare con “Dio”, un hacker che vive all’interno di una pala eolica interpretato da Bouli Lanners. Piccolo inciso: il cinema quest’anno ha la fissazione delle pale eoliche; dopo Christoper Nolan che piazza il Protagonista in una pala eolica all’inizio di Tenet, anche in Francia ci si nasconde nelle pale eoliche. Una volta parlato con “Dio” nella pala eolica, il gruppo partirà così per una spedizione che li porterà ad affrontare le loro disavventure online, portando Marie addirittura da Google “in persona”.

Imprevisti digitali è una commedia estremamente godibile e simpatica, che farà molto sorridere specialmente gli appassionati di televisione. Quando Christine racconta a Bertrand le motivazioni per cui ha dovuto cambiare lavoro, sarà impossibile non ritrovarsi nel suo racconto. Per lo meno quando anche noi abbiamo quei momenti in cui guardiamo una serie TV dall’inizio alla fine senza staccare gli occhi dal dispositivo.

Corinne Masiero e Blanche Gardin
Corinne Masiero e Blanche Gardin

Imprevisti digitali recensione film di Benoît Delépine e Gustave Kervern
Imprevisti digitali di Benoît Delépine e Gustave Kervern

L’opera di Benoît Delépine e Gustave Kervern rispecchia quelle che sono le paure, e forse l’incapacità, del pubblico nel gestire e affrontare la tecnologia. Vedere sul grande schermo gli errori che vengono fatti specialmente dai nostri genitori, oppure dai ragazzini più piccoli, spinge a riflettere sull’uso di Internet. I dispositivi elettronici, i social media e Internet vengono quasi demonizzati, ma in chiave molto ironica e con leggerezza; sono quegli strumenti che ci fanno fare le scelte sbagliate o che ci mettono in difficoltà.

Vale la pena riflettere sulla chiave di lettura del mondo digitale: cosa vogliamo portarne a casa? È meglio staccare la spina a tutto o imparare piuttosto ad usare il digitale al meglio, evitando se possibile di cadere in trappole come offerte telefoniche o e-mail spam?

Sta allo spettatore la scelta finale, facendosi nel frattempo due risate dolceamare, seguendo il viaggio dei tre francesi alla riscossa di Internet.

Sintesi

Commedia estremamente godibile e simpatica, Imprevisti digitali demonizza in chiave molto ironica e con leggerezza i dispositivi elettronici, i social media e Internet, spingendo lo spettatore a riflettere sull'importanza di approcciarsi al digitale con consapevolezza e conoscenza degli strumenti e delle possibilità a disposizione.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli