High School Musical: The Musical: La Serie 2

High School Musical: The Musical: La Serie 2 recensione seconda stagione serie TV [Disney+ Anteprima]

High School Musical: The Musical: La Serie 2 recensione seconda stagione della serie TV di Tim Federle con Olivia Rodrigo, Joshua Bassett, Matt Cornett, Sofia Wylie, Julia Lester e Dara Reneé

Nei precedenti episodi di High School Musical: The Musical: La Serie: la messa in scena teatrale di High School Musical nella palestra della East High è stata un successone: Nini (Olivia Rodrigo) ha ottenuto il suo grande momento, Ricky (Joshua Bassett) ha abbandonato la scena per poi tornarci all’ultimo minuto, Miss Jen (Kate Reinders) si è scoperta non essere veramente un membro del cast di High School Musical e nuovi amori sono sorti tra gli studenti del drama club dell’East High… tanto è accaduto nella prima stagione della serie!

La narrazione riprende dallo speciale di Natale, in cui i Wildcats registrano un video per l’account Instagram del drama club e si preparano per il nuovo musical di primavera. Quest’anno in teoria dovrebbero mettere in scena High School Musical 2, ma tutto cambia quando Miss Jen incontra una sua vecchia fiamma competitiva.

Olivia Rodrigo, Dara Renee e Julia Lester
Olivia Rodrigo, Dara Renee e Julia Lester (Credits: Disney)

Nini (Olivia Rodrigo) è stata ammessa a una prestigiosa scuola di recitazione, e non è stata ancora in grado di dirlo a Ricky (Joshua Bassett) e al resto dei Wildcats.

Gina (Sofia Wylie), con ancora una cotta per Ricky, si è intanto trasferita da Ashlyn (Julia Lester), invece di cambiare stato con la madre. E. (Matt Cornett) continua con il suo percorso personale, da belloccio e antipatico a una persona migliore… funzionerà?

Big Red (Larry Saperstein) è in ansia, non che insicuro, per colpa del bacio scambiato con Ashlyn dopo lo spettacolo.

Insomma, i Wildcats hanno delle gran belle gatte da pelare… capito il gioco di parole?

Nella seconda stagione di High School Musical: The Musical: La Serie ritroveremo tutti i personaggi che abbiamo amato e apprezzato, più… una Sharpay-wanna-be. Ma su di lei non vi spoileriamo ancora nulla, potrebbe rivelarsi un personaggio interessante.

Tantissime domande che inizieranno a trovare risposta nei primi episodi della stagione, che arriverà dal 14 maggio su Disney+ con un episodio settimanale.

Sofia Wylie
Sofia Wylie (Credits: Disney)

High School Musical: The Musical: La Serie 2 recensione
Joshua Bassett e Larry Saperstein (Credits: Disney)

Dobbiamo ammettere che con la mente ai gossip, più o meno veritieri, sulla presunta relazione (finita male) tra i due protagonisti Olivia Rodrigo e Joshua Bassett, un po’ abbiamo sorriso quando Ricky esordisce con: “Va tutto bene, siamo felicemente innamorati“. La canzone Driver License racconta un’altra storia… comunque gossip e note di colore a parte, la seconda stagione di High School Musical: The Musical: La Serie ha un compito difficile: bilanciare tra dinamiche che abbiamo già vistoGina che più o meno flirta con Ricky e Ricky sempre meno affidabile – e contenuti nuovi, come lo sviluppo del personaggio di Ashlyn. Un compito decisamente non facile ma che la serie dimostra di saper portare avanti con coerenza, senza stravolgimenti o colpi di scena (per il momento).

Ci ha sorpreso il fatto che la serie sia stata registrata in pieno lockdown ma l’impatto della pandemia non lo si veda affatto. Onestamente temevamo che si sarebbe avvertito maggiormente nella realizzazione, ma fortunatamente così non è stato.

A volte servono anche serie che ti diano la sicurezza del finale, proprio come High School Musical: The Musical: La Serie 2: probabilmente sai già come andrà a finire, ma la guardi comunque per goderti il percorso, le canzoni, i balletti. É una certezza, un porto sicuro in cui rifugiarti… e va bene così in fondo.

Joshua Bassett e Olivia Rodrigo
Joshua Bassett e Olivia Rodrigo (Credits: Disney)

Sintesi

La seconda stagione di High School Musical: The Musical: La Serie è un porto sicuro in cui rifugiarci. Diamo per scontato il finale, ma ci godiamo il viaggio.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli