Euforia

Euforia recensione

Euforia recensione del film diretto da Valeria Golino con Riccardo Scamarcio, Valerio Mastandrea, Isabella Ferrari, Valentina Cervi e Jasmine Trinca

Sensazione, reale o illusoria, di benessere somatico e psichico che si traduce in un più vivace fervore ideativo, maggiore recettività per gli aspetti belli e favorevoli dell’ambiente, tendenza a interpretazioni ottimistiche: è questa la definizione di Euforia per la Treccani. Valeria Golino, alla sua seconda opera da regista, sceglie ancora una volta un titolo ossimorico (dopo Miele, che poneva al centro della sua narrazione un tema tabù come quello del suicidio assistito) per parlare degli effetti della morte sulle persone.

MadMass.it consiglia by Amazon

Presentato in anteprima al Festival di Cannes (sezione Un Certain Regard), Euforia è una sorta di gemello del film che lo ha preceduto, pur ricercando una dimensione più intima e meno “politica”. La regista parte dal rapporto tra due fratelli, caratterialmente agli antipodi, per analizzarne le reazioni di fronte alla transitorietà della vita e all’ineluttabilità del fato.

Riccardo Scamarcio e Valerio Mastandrea in Euforia di Valeria Golino
Riccardo Scamarcio e Valerio Mastandrea in Euforia di Valeria Golino

Valerio Mastandrea e Riccardo Scamarcio in Euforia di Valeria Golino
Valerio Mastandrea e Riccardo Scamarcio

L’esistenza di Matteo (Riccardo Scamarcio) viene infatti completamente sconvolta dalla malattia del fratello Ettore (un intenso Valerio Mastandrea) e dalla consapevolezza che, per la prima volta, non potrà essere in grado di governare gli eventi e farli fluire secondo la sua volontà. La Golino tratteggia in maniera delicata e credibile il rapporto tra due fratelli che non si sono in realtà mai conosciuti e che interagiscono più per inerzia che per vero affetto.

Gli scontri, i momenti di avvicinamento, le incomprensioni, la solidarietà: il loro è un vero e proprio viaggio alla scoperta di se stessi e della vacuità delle loro esistenze (in primis quella di Matteo). La misura è la cifra che contraddistingue Euforia: nessuno scadimento retorico o pietismo e un buon controllo a livello emozionale, talvolta anche a scapito della narrazione. Il film soffre, infatti, di una scrittura non puntuale delle figure di contorno (personaggi che vengono totalmente sovrastati dai due protagonisti) e di alcuni passaggi a vuoto in termini di racconto (la visita a Medjugorje sembra un pochino pretestuosa).

Riccardo Scamarcio, Valerio Mastandrea, Isabella Ferrari in Euforia di Valeria Golino
Valerio Mastandrea in Euforia

Valeria Golino alla regia di Euforia
Valeria Golino alla regia di Euforia

Quando la macchina da presa si avvicina a Matteo ed Ettore, però, la narrazione prende vita e regala, anche nelle sue scene madre, momenti di profonda verità. Pur nella sua imperfezione, Euforia cerca percorsi diversi e si allontana dalla programmaticità, trovando la sua forza nella delineazione di sfumature nuove, lontane dagli standard a cui siamo abituati.

Valeria Golino riesce quindi a confermarsi, dimostrando che il passaggio dietro la macchina da presa, quando si hanno alle spalle anni di onorato servizio, non è tanto una naturale conseguenza quanto l’esigenza di proporre la propria visione di cinema. E la sua è coerente e stimolante.

Sergio

Sintesi

Euforia cerca percorsi diversi e si allontana dalla programmaticità, trovando la sua forza nella delineazione di sfumature nuove, lontane dagli standard a cui siamo abituati. Dietro la macchina da presa Valeria Golino conferma la sua visione di cinema coerente e stimolante.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Sound of Metal recensione film di Darius Marder con Riz Ahmed [Amazon Prime Video]

Sound of Metal recensione film di Darius Marder con Riz Ahmed, Olivia Cooke, Mathieu Amalric, Lauren Ridloff e Paul Raci Intenso e tragicamente reale Sound of...

Raya e l’ultimo drago recensione film di Don Hall e Carlos López Estrada [Disney+ Anteprima]

Raya e l’ultimo drago recensione del 59esimo film d'animazione Disney di Don Hall e Carlos López Estrada in uscita nelle sale e su Disney+ Raya...

Golden Globe 2021 vincitori: vince Nomadland e Chloe Zhao migliore regista, Borat 2 migliore commedia e Sacha Baron Cohen miglior attore

Golden Globe 2021 vincitori: vince Nomadland con Chloe Zhao migliore regista, Borat 2 migliore commedia con Sacha Baron Cohen miglior attore Netflix mette a frutto...

Golden Globe 2021: Chadwick Boseman Miglior Attore Protagonista in un Film Drammatico

Golden Globe 2021: Chadwick Boseman Miglior Attore Protagonista in un Film Drammatico per Ma Rainey's Black Bottom Premio postumo tanto atteso quanto meritato allo sfortunato...

Golden Globe 2021: Anya Taylor-Joy e La regina degli scacchi migliore attrice e miniserie TV

Golden Globe 2021: Anya Taylor-Joy e La regina degli scacchi migliore attrice e miniserie TV Trionfo di Anya Taylor-Joy e La regina degli scacchi rispettivamente...

Golden Globe 2021: The Crown vince Migliore Serie TV Drammatica

Golden Globe 2021: The Crown vince Migliore Serie TV Drammatica The Crown si afferma come migliore serie TV drammatica del 2021 ai Golden Globes, prevalendo...

Golden Globe 2021: Rosamund Pike Migliore Attrice Protagonista per I Care A Lot

Golden Globe 2021: Rosamund Pike Migliore Attrice Protagonista per I Care A Lot Vittoria a sorpresa per Rosamund Pike con I Care A Lot rispetto...

Golden Globe 2021: Laura Pausini vince migliore canzone originale per La vita davanti a sé

Golden Globe 2021: Laura Pausini vince la migliore canzone originale per La vita davanti a sé In una categoria combattutissima contro Judas and the Black...

Golden Globe 2021: Aaron Sorkin Miglior Sceneggiatura con Il processo ai Chicago 7

Golden Globe 2021: Aaron Sorkin Miglior Sceneggiatura con Il processo ai Chicago 7 Aaron Sorkin si aggiudica uno dei premi più pesanti della serata, quello...

Golden Globe 2021: Soul miglior film d’animazione

Golden Globe 2021: Soul miglior film d'animazione Non c'è storia nella categoria miglior film d'animazione, dove Soul e Pixar si dimostrano innovatrice e game changer...