Box Office USA: Frozen 2 supera Joker Disney da record con 10 miliardi al botteghino

Box Office Cinema USA: Frozen 2 supera Joker e Disney stabilisce il nuovo record assoluto di 10 miliardi di dollari incassati al botteghino nel 2019. Chiudono il podio Cena con Delitto – Knives Out e Le Mans ’66. Buon esordio internazionale per Jumanji 2 – The Next Level. Malissimo Playmobil: The Movie

La calma prima della tempesta natalizia: Box Office USA praticamente immobile, regno incontrastato di Frozen 2 – Il segreto di Arendelle che alla terza settimana di programmazione mantiene una media per sala di 8k, 34,6 milioni di dollari al botteghino e un totale USA & Canada di 337,6 milioni di dollari che, sommato agli incassi internazionali in 48 Paesi da 582 milioni di dollari, porta il nuovo film d’animazione Disney a 919,7 milioni di dollari nel mondo, permettendo così a Disney di segnare un nuovo, incredibile record di incassi: 10 miliardi di dollari incassati nel 2019, nuovo record assoluto, battendo se stessa e il precedente record del 2016 di 7,6 miliardi di dollari nel 2016, anno di Captain America: Civil War, Rogue One: A Star Wars Story, Alla ricerca di Dory, Il libro della giungla, Oceania, Alice attraverso lo specchio.

MadMass.it consiglia (by Amazon)

Prendendo in considerazione anche i titoli Fox del 2019, Disney segna quota 11,94 miliardi di dollari. E Star Wars: L’ascesa di Skywalker sta arrivando… Frozen 2 supera così anche Joker al box office domestico, puntando gli incassi di Frozen a quota 1,27 miliardi.

Rimane stabile al secondo posto Cena con Delitto – Knives Out, 14,1 milioni di dollari nel weekend, 63,4 milioni di dollari totali con una flessione del -47% alla seconda settimana di programmazione. 124 milioni di dollari di incassi globali e budget di produzione già ampiamente coperto per l’ultimo film di Rian Johnson acclamato da pubblico e critica.

MadMass.it consiglia (by Amazon)

Segue la nostra esclusiva infografica sul Box Office USA:

Box Office Cinema USA weekend 6-8 dicembre
Infografica sul Box Office Cinema USA weekend 6-8 dicembre a cura di MadMass.it

Anch’esso stabile al terzo posto, Le Mans ’66 subisce una flessione del -50% alla quarta settimana di programmazione, 6,53 milioni di dollari nel weekend e 91,1 milioni di dollari totali in patria, con un box office internazionale da 167 milioni di dollari per il successo di James Mangold con Christian Bale e Matt Damon.

Sfiora il podio alla seconda settimana di programmazione il dramma razziale di Melina Matsoukas Queen & Slim, 6,53 milioni di dollari nel weekend, ad un soffio da Le Mans ’66, media per sala decisamente migliore di 3,8k contro 1,7k di Le Mans ’66 che tuttavia ha la meglio essendo programmato in ben 2000 cinema in più. Con una flessione del solo -45% e un’ottima tenitura anche nella media per sala, Queen & Slim avrebbe potuto osare di più in termini di distribuzione e conquistare facilmente il podio.

Al quinto posto si conferma Un amico straordinario con Tom Hanks, -56% con 5,2 milioni di dollari nel weekend e 43,1 milioni di dollari di incassi totali in Nord America.

Si espande ulteriormente a 2012 cinema Dark Waters, il legal thriller di Todd Haynes con Mark Ruffalo, Anne Hathaway e Tim Robbins, che incassa 4,1 milioni di dollari nel weekend e 5,2 milioni totali, media per sala non esaltante di 2k per un film che ha attirato principalmente il pubblico adulto tra i 25 e i 34 anni e che rischia di suscitare malumori al botteghino, rivelando un mancato consolidamento nel ruolo da protagonista per Mark Ruffalo, la cui promettente carriera (In the Cut, Zodiac, Shutter Island, Il caso Spotlight, Now You See Me, Foxcatcher) è confluita nel Marvel Cinematic Universe perdendo di vista le pellicole narrative e i ruoli da protagonista.

Uscito in 18 mercati internazionali anche se non ancora in Nord America (o Italia), Jumanji 2 – The Next Level con Dwayne Johnson, Jack Black, Kevin Hart e Karen Gillan raccoglie 53 milioni di dollari, di cui 25 milioni dalla Cina, un ottimo lancio per Sony Pictures che tuttavia in terra cinese prevedeva un esordio da almeno 40 milioni per un lancio internazionale oltre i 60 milioni, traguardo mancato a causa di un’accoglienza tiepida, depotenziata dalla concorrenza del poliziesco cinese selezionato a Cannes Wild Goose Lake di Diao Yinan, Frozen 2, Cena con delitto e dalla commedia cinese Two Tigers di Fei Li.

Malissimo e persino fuori dalla Top 10 Playmobil: The Movie, 14esimo con 670mila dollari nel weekend e una media per sala di 287 dollari in 2337 schermi, terzo peggior esordio di sempre per un film uscito in oltre 2000 schermi che, tra i pochissimi spettatori accolti, ha attirato per circa il 70% genitori con figli, principalmente tra i 10 e i 12 anni, con il pubblico adulto davvero deluso dal film stando ai sondaggi post visione. Per quanto il distributore STX abbia cercato di salvare il film incentivandone il consumo con un pricing dei biglietti variabile e riduzioni sino ai 5 dollari, Playmobil è stato un fallimento ingiustificabile, considerata la fama internazionale del brand tedesco, primo e storico rivale di LEGO.

Alla prossima settimana con il Box Office USA su MadMass.it.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Siberia recensione film di Abel Ferrara [Venezia 77]

Siberia recensione film di Abel Ferrara con Willem Dafoe, Dounia Sichov, Simon McBurney, Cristina Chiriac e Valentina Rozumenko Voglio vedere se possiamo raffigurare cinematograficamente...

Il re di Staten Island recensione

Il re di Staten Island recensione film di Judd Apatow con Pete Davidson, Marisa Tomei, Steve Buscemi, Bill Burr, Bel Powley, Maude Apatow e...

Cine Rassegna Stampa del 12 agosto

Cine Rassegna Stampa del 12 agosto: il prequel drammatico di Willy il Principe di Bel-Air, la trilogia Fear Street sbarca su Netflix, il trailer...

Lovecraft Country recensione serie TV Episodi 1-5 [Anteprima]

Lovecraft Country recensione della serie TV di Misha Green con Jurnee Smollett, Jonathan Majors, Courtney B. Vance, Aunjanue Ellis, Abbey Lee, Jada Harris, Wunmi Mosaku,...

Cine Rassegna Stampa 11 agosto

Cine Rassegna Stampa 11 agosto: Jared Leto protagonista del terzo capitolo di Tron e del biopic su Andy Warhol, Madonna e Diablo Cody per...

Cine Rassegna Stampa del 10 agosto

Cine Rassegna Stampa del 10 agosto: Ben Affleck alla regia di The Big Goodbye sulla storia della realizzazione di Chinatown, Jonas Cuarón dirige un...

Caleb recensione [Anteprima]

Caleb recensione del film diretto ed interpretato da Roberto D'Antona con Annamaria Lorusso, Francesco Emulo, Alex D'Antona, Nicole Blatto e Natalia Moro Quello di Roberto D'Antona...

Il buono, il brutto, il cattivo recensione

Il buono, il brutto, il cattivo recensione del terzo capitolo della Trilogia del Dollaro di Sergio Leone con Clint Eastwood, Lee Van Cleef ed Eli...

Mio zio recensione [Flashback Friday]

Mio zio recensione del film diretto e interpretato da Jacques Tati con Alain Bécourt, Jean-Pierre Zola e Adrienne Servantie Il cinema di Jacques Tati (Giorno di...

Cine Rassegna Stampa del 7 agosto

Cine Rassegna Stampa del 7 agosto: i trailer di Sto pensando di finirla qui di Charlie Kaufman e di Judas and the Black Messiah...