Avengers: Endgame, Mug e gli altri film della settimana

Un’altra vita – Mug / Twarz
Un’altra vita – Mug / Twarz

Una settimana talmente dominata dagli Avengers che solo pochi speranzosi film tentano di opporsi allo strapotere Marvel.
Tra essi, il vincitore dell’Orso d’Argento Mug, il vincitore del premio per la Miglior Sceneggiatura a Rotterdam Sarah e Saleem, e due film premiati come Miglior Film d’Animazione: il vincitore del César Dilili a Parigi e il vincitore del Goya e dell’European Film Award Ancora un giorno.

1Avengers: Endgame

Avengers: Endgame

di Joe Russo, Anthony Russo
scritto da Christopher Markus, Stephen McFeely
con Robert Downey Jr., Chris Evans, Mark Ruffalo, Chris Hemsworth, Scarlett Johansson

Il culmine di undici anni di Marvel Cinematic Universe non ha bisogno di presentazioni: gli eroi superstiti di Avengers: Infinity War cercano – come si addice ai Vendicatori – di vendicare i caduti e prendersi una rivincita su Thanos. Ad ogni costo.

2Un’altra vita – Mug / Twarz

Un altra vita

di Małgorzata Szumowska
scritto da Michał Englert e Małgorzata Szumowska
con Mateusz Kościukiewicz, Agnieszka Podsiadlik, Malgorzata Gorol, Roman Gancarczyk, Dariusz Chojnacki
Vincitore dell’Orso d’Argento – Gran Premio della Giuria al Festival di Berlino 2018

Al confine polacco con la Germania, Jacek lavora sul cantiere della statua di Gesù più grande del mondo. Prossimo alle nozze e conosciuto da tutti nel suo paesino per la sua energia e i suoi modi un po’ bizzarri, si trova coinvolto in un terribile incidente che lo lascia sfigurato. Al centro dell’attenzione dei media per essere il primo uomo polacco ad aver ricevuto un trapianto del volto, Jacek deve fare i conti con il suo nuovo viso, che sembra mettere in discussione la sua intera identità agli occhi degli amici, della famiglia, della fidanzata, e di lui stesso.

3Dilili a Parigi / Dilili à Paris

Dilili A Parigi

scritto e diretto da Michel Ocelot
con Prunelle Charles-Ambron, Enzo Ratsito, Natalie Dessay, Elisabeth Duda, Olivier Voisin
Vincitore del César 2019 come Miglior Film d’Animazione

Michel Ocelot, l’animatore francese noto per le sue storie ambientate in Paesi lontani (da Kirikù e la strega Karabà e i suoi seguiti, ad Azur e Asmar), torna per raccontare quella di Dilili, giovane canaca che indaga su una serie di rapimenti di bambine, nella Belle Époque parigina. Ad aiutarla, il fattorino Orel e numerosi personaggi dell’epoca.

4Sarah e Saleem – là dove nulla è possibile / The Reports on Sarah and Saleem

Sarah e Saleem di Muayad Alayan
scritto da Rami Musa Alayan
con Adeeb Safadi, Sivane Kretchner, Ishai Golan, Hanan Hillo, Maisa Abd Elhadi
Vincitore del Premio del Pubblico e del Premio Speciale della Giuria per la Miglior Sceneggiatura al Rotterdam International Film Festival 2018

Un fattorino palestinese ed una barista israeliana sfuggono alla tensione delle loro vite matrimoniali incontrandosi furtivamente per brevi momenti di passione nel furgone di lui.
Uno di questi incontri avviene in quello che si rivelerà essere il posto sbagliato nel momento sbagliato: una sommessa relazione extraconiugale finisce per rimanere incastrata nelle maglie della situazione politica a Gerusalemme, e sfuggire al controllo dei due protagonisti.

5Ancora un giorno / Another Day of Life

Ancora un giorno

di Raúl de la Fuente, Damian Nenow
scritto da Amaia Remírez, Niall Johnson, David Weber, Damian Nenow, Raúl de la Fuente, dal libro di Ryszard Kapuściński
con Artur Queiroz, Luis Alberto Ferreira, Joaquim António Lopes Farrusco, Mirosław Haniszewski, Vergil J. Smith
Vincitore del Premio del Pubblico al Biografilm Festival 2018 e al San Sebastián International Film Festival 2018, dell’European Film Award 2019 come Miglior Film Animato Europeo e del Goya 2019 come Miglior Pellicola d’Animazione.

Dagli scritti del giornalista polacco Ryszard Kapuściński, un viaggio nella guerra civile che scosse l’Angola negli anni ’70, appena acquisita l’indipendenza dal Portogallo.
Un film che affronta la narrazione in maniera originale, unendo ricostruzioni animate ad interviste live action ai protagonisti dell’epoca.

6La caduta dell’impero americano / La chute de l’empire américain

La caduta dell'impero americano

scritto e diretto da Denys Arcand
con Alexandre Landry, Maripier Morin, Rémy Girard, Louis Morissette, Maxim Roy

A dispetto del titolo, La caduta dell’impero americano non è un nuovo sequel de Il declino dell’impero americano/Le invasioni barbariche/L’età barbarica; il regista canadese Denys Arcand, pur restando fedele ai suoi temi, tacconta una storia nuova: Pierre-Paul, trentaseienne dottore in filosofia, per sbarcare il lunario lavora come fattorino; trovatosi per caso sulla scena di un crimine, agguanta due borse abbandonate piene di denaro e si dà alla fuga, attirandosi così le attenzioni sia della polizia, che delle bande criminali della città.